National Geographic sull’Acquedotto Pugliese

Ogni anno all’inizio di primavera una piccola cerimonia si svolge a Caposele, una cittadina 50 chilometri a sud di Napoli. Intorno a mezzanotte un gruppo di uomini apre i portelloni di una costruzione rettangolare in mezzo a un prato. Il campanile di una chiesa che ora non c’è più (l’hanno spostata a valle) tempestato di maioliche colorate riflette la poca luce e impone un tocco di spensieratezza. Il silenzio di questa piccola arcadia viene rotto all’improvviso dallo sciabordìo di una cascata: acqua allegra e trasparente, che scende dalla montagna e corre alla velocità di 4.500 litri al secondo; è uno sparo di ghiaccio fuso, filtrato da sei mesi di deposito nel bacino naturale acquattato nelle vene della montagna Leggi tutto qui

Leggi tutto »

VIDEO: La storia dell’odonomastica di Foggia

Così come ogni cosa, anche la toponomastica di Foggia, nell’arco dei tempi, ha subito notevoli cambiamenti. Quello che ha “segnato” la città in maniera più precisa arrivando come impostazione fino ai giorni nostri è stato l’adozione dei numeri civici e la dedicazione delle vie, una svolta definitiva all’individuazione di edifici, case, botteghe e strade. Nel 1820 a Foggia il Decurionato, sindaco Michele Sarcinelli, da il via libera ai lavori di numerazione delle case e nomenclatura delle strade . In questo video alcune notizie storiche dei fatti e quel che resta di quei tempi.

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.