Vengo dal Gargano…vatt salv!

Canzone di qualche anno fa ma sempre attuale con un testo divertente e molto vicino alla realtà del Gargano. Estratto dall’album SOPRA A TUTTO Realizzato da Jump Cut Produzioni (Luciano ed Alessandro Ricciardelli)

Leggi tutto »

SalvAmare è realtà: approvato il disegno di legge del ministro Costa contro la plastica in mare

I pescatori potranno riportare a terra i rifiuti (in maggior parte plastica) recuperati nelle loro reti, rifiuti che a volte arrivano a coprire il 50% del pescato. Per farlo, saranno dotati di un certificato ambientale. I pescatori svolgano il ruolo di “spazzini del mare”, portando a terra la plastica che trovano impigliata nelle loro reti, invece di rigettarla in mare come erano costretti a fare fino ad ora. Per farlo, saranno dotati di un certificato ambientale che attesta l’impegno per il mare e per la pesca sostenibile. La loro filiera di pescato sarà riconoscibile e riconosciuta. Non saranno soggetti a una multa per traffico illecito di rifiuti, pena che invece rischiavano fino a oggi. Nei porti saranno installati dei punti di raccolta per lo smaltimento degli scarti portati a terra. I pescatori saranno oggetto di premi e incentivi per la loro attività di marine littering. Leggi tutto

Leggi tutto »

Quando le fracchie si costruivano anche nel resto del Gargano

Da “Appunti letterari sul Gargano”, di Michelantonio Fini (1925) apprendiamo che la tradizione delle fracchie non era sola prerogativa di San Marco in Lamis come oggi bensì era diffusa in altri centri del Gargano. Purtroppo non sono riportati i nomi dei paesi ma sicuramente possiamo annoverare Rignano Garganico grazie alla tradizione popolare tramandataci. Bisogna tener presente anche che in origine le fracchie non avevano l’aspetto attuale: principalmente non avevano le ruote ma venivano trasportate a spalla, molto più piccole dunque, e forse simili alla ndocciata di Agnone. Le ruote in ferro furono introdotte dopo la meccanizzazione agricola di inizio 900 quando, appunto, si utilizzarono per la prima volta parti dei mezzi agricoli per spingere le fracchie, cosa che ne permise un notevole sovradimensionamento. Aggiornamento: è stato pubblicato un articolo che ci permette di saperne ancora di più sulle fracchie di Rignano Garganico

Leggi tutto »

Tonnellate di rifiuti e altri numeri dei rifiuti sul Lago di Varano #garganoplasticfree

Da qualche tempo si moltiplicano le azioni di pulizia dalle plastiche di aree naturali del Gargano. Per raccontarle è nato il movimento spontaneo Gargano PlasticFree, pagina che potete seguire per avere gli aggiornamenti sulle trash challenge organizzate. Noi di Amara terra mia abbiamo contribuito a quella fatta sabato 6 aprile sul Lago di Varano. Ecco qualche numero: – 250 m di sponda ripulita – 300/400 kg di rifiuti raccolti – 1.2/1.6 kg di rifiuti ogni metro E ora viene il bello: se moltiplichiamo questo valore per i 40km del periplo del Lago di Varano otteniamo una stima tra le 48/64 tonnellate di rifiuti! Certo, non stiamo considerando che le correnti trasportano tutto verso sud/est in gran parte…allora dimezziamo il valore o dividiamolo per 4, resta comunque impressionante visto che parliamo di oltre 10 tonnellate! E non pensiamo a quello che è sotto il lago… E’ ora di agire! Elaborazioni grafiche a cura di Michela Mezzanotte Intanto arriva la legge salvamare, i pescatori potranno portare la plastica a terra senza rischiare sanzioni

Leggi tutto »

Pesci non crescono perché sazi da microplastiche: in Adriatico si stanno formando isole di plastica

Ansa.it A causa delle micro plastiche in molti esemplari di pesci si sta manifestando il fenomeno della ‘pseudo sazietà’. Il pesce ha lo stomaco pieno di micro plastiche, non riesce ad espellerle e si sente sazio, così non mangia e non cresce. Lo ha rivelato la biologa marina Martina Capriotti durante la tavola rotonda ‘Le frontiere delle sostenibilità’ organizzata a Genova in occasione dell’assemblea dell’Associazione nazionale cooperative di consumatori – Coop., rivelando studi di laboratorio. “Le ricerche ci confermano come il Mare Adriatico sia sicuramente molto vulnerabile alle micro plastiche, per la sua conformazione semi chiusa, la bassa profondità nella parte settentrionale, l’alta antropizzazione delle coste e dei fiumi e il ridotto ricircolo dell’acqua. Abbiamo due correnti costiere, una verso Nord e una verso Sud, fuori da queste il materiale plastico tende ad accumularsi con gravi danni sui pesci”, spiega Capriotti. “Le micro plastiche tendono a essere ingerite o perché scambiate per plancton o perché sulla superficie hanno aderito batteri e micro alghe che le rendono appetibili al pesce”, sottolinea la biologa che ammonisce: “anche nell’Adriatico si stiano formando aree stagnanti dove le micro plastiche si accumulano come nelle isole di plastica formatesi nel Pacifico”.

Leggi tutto »

Puglia: Bando “Maestro Artigiano” per favore cambio generazionale nell’artigianato di nicchia

La Regione Puglia promuove progetti di valorizzazione e recupero dei mestieri dell’artigianato artistico, tradizionale e dell’abbigliamento su misura anche con l’obiettivo di “innestare” giovani risorse nei settori produttivi a rischio di estinzione e incoraggiare il ricambio generazionale attraverso il trasferimento di competenze, lo sviluppo di produzioni di nicchia, l’innovazione tecnologica di processo e prodotto, l’interscambio di competenze tra i diversi soggetti che ne sono portatori. Continua a leggere

Leggi tutto »

Agiamo tutti per un Gargano libero dalla plastica! Gargano Plastic Free!

Quello che sta succedendo nel mondo (o almeno in Europa) è bellissimo. Ci siamo resi conto, finalmente, di aver riempito mari e monti di plastica e stanno nascendo tantissime iniziative dal basso per ripulire spiagge, boschi, parchi. Per quanto riguarda il Gargano è nata una pagina Facebook che vuole essere collettore per le iniziative di trash challenge, organizzate da associazioni ma anche da cittadini privati spontaneamente (e ne se stanno organizzando tante!). Mettete un like alla pagina Facebook e inviate le vostre iniziative, foto, video! Agiamo insieme per un #GarganoPlasticFree! PAGINA FACEBOOK GARGANO PLASTIC FREE

Leggi tutto »

Workshop di fotografia: Fuoco, cammina con me 14/15/19/20 Aprile

Dalla notte dei tempi il fuoco ha sempre attratto l’uomo, e da quando ne è in grado ha iniziato a disegnarlo e fotografarlo. Ma disegnare le fiamme è cosa semplice per chi ne possiede le capacità, fotografarlo un po’ meno vista la difficile gestione delle luci. Ecco perché SIF, la Scuola Itinerante di Fotografia, sta organizzando un workshop a San Marco in Lamis (FG) in occasione delle “Fracchie”. Evento di prossima candidatura a patrimonio Unesco e simbolo della settimana santa pugliese. Un workshop di fotografia documentaria lungo 4 giorni, che spazierà dalla fase teorica a quella pratica. I docenti saranno Alessandro Tricarico e Maria Palmieri, fotografi professionisti e autori di diverse mostre e pubblicazioni. Giorni del workshop : 14/15/19/20 Aprile 2019 Attrezzatura richiesta : Fotocamera digitale (se non se ne è in possesso SIF provvederà a fornire una reflex in comodato gratuito per tutta la durata del workshop) Numero massimo iscritti: 12 Costo: 100 euro (per chi ha già frequentato un corso SIF il costo del workshop è 60 euro) Iscrizioni entro il 12 Aprile Info e contatti www.facebook.com/scuolaitinerantedifotografia www.scuolaitinerantedifotografia.it Il programma completo: Domenica 14 aprile h 17.00-20.00: incontro teorico. Analizzeremo la struttura narrativa nella fotografia documentaria. Le basi delle

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.