Comuni Rinnovabili: primeggia la Provincia di Foggia

È stata pubblicata l’edizione 2011 del dossier di Legambiente “Comuni Rinnovabili”. La Puglia riceve molte menzioni e tanti sono i comuni che si affacciano nella produzione di energia da fonti rinnovabili. In sintesi coccarde di eccellenza vanno a: Cellino San Marco (BR) per il fotovoltaico e a Rocchetta Sant’Antonio (FG) che ha raddoppiato la produzione di energia dall’eolico. La Provincia di Foggia è al Top nella speciale classifica delle province 100% rinnovabili mentre Lecce è Comune 100% elettrico. Nomina particolare va a Lizzano (TA) che è prima in Italia per la produzione di energia dal mini eolico. Nel complesso ciò che emerge dal dossier 2011 è che nella speciale classifica che riguarda la diffusione delle energie rinnovabili la Puglia annovera la produzione di 523,3 MW di fotovoltaico, 1.287,19 MW di eolico e 139 MW di biomasse. Tra i primi 50 comuni con più ampia diffusione di pannelli solari, al terzo posto, come precedentemente annunciato troviamo Cellino San Marco (BR) con 6.273,87 kW/1000 abitanti. Nella città famosa per aver dato la nascita al cantante Al Bano ci sono due grandi impianti a terra e 19 impianti su tetti o coperture. Seguono: Poggiorsini (BA) – 13° posto, con 2.708,99 kW/1000; Scorrano (LE)

Leggi tutto »

Il Ministero dell’Ambiente dice SI al petrolio, si perforerà alle Isole Tremiti

La Puglia ancora sotto attacco…qualche giorno fa avevamo pubblicato il comunicato stampa ufficiale dove la Regione si opponeva ad un eventuale SI (che era nell’aria) alle perforazioni petrolifere dalle Isole Tremiti al Capo di Leuca, ma non è bastato. Il “Governo del fare”, non contento del troppo “fatto” fino ad oggi, autorizza definitivamente le estrazioni petrolifere in una vasta area che va dall’Abruzzo fino a Leuca, il capo sud della Puglia. Come si evince da titolo del post a dare le autorizzazioni è stato il MATT (acronimo di Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare) nella persona di Stefania Prestigiacomo…alla faccia della tutela!! Se compromettere un ambiente marino come quello (riserva marina di massimo livello di protezioni in alcuni tratti) delle Tremiti è tutela…ecco cosa si va a distruggere: Altre info qui Dopo il SI a Vasto arrivano i delfini La guerra in Libia causa del definitivo SI? Altri video dei fondali magnifici delle Isole Tremiti Noi vi abbiamo messo i mezzi a disposizione, ora giudicate voi l’operato del Ministero…

Leggi tutto »

Convegno “Coltiviamo Biodiversità”, Oasi Lago Salso (Manfredonia)

Domani venerdì 8 aprile 2011 (h. 10:00) , presso la pregiatissima Oasi Lago Salso (Manfredonia) avverrà la presentazione del progetto LIFE+ NAT/IT/000150 “Interventi di conservazione degli habitat delle zone umide costiere nel SIC Zone umide della Capitanata”. L’area delle zone umide sipontine, nel golfo di Manfredonia, rappresenta uno dei sistemi ambientali di maggior valore e ricchezza naturalistica in Italia e nel bacino del Mediterraneo, con un costante trend di crescita del numero di specie nidificanti. L’organizzazione e le strutture, i progetti in corso e quelli previsti, ne fanno un’area d’eccellenza a livello nazionale. Il progetto LIFE, che si aggiunge ad altri progetti LIFE in corso nell’area, rappresenta un paradigma di come scelte sbagliate del passato (la bonifica integrale) sono oggi oggetto di progetti, riscatti, nuove opportunità per il territorio. In una battuta quello che è stato tolto in passato, oggi viene restituito, coinvolgendo nelle azioni uno dei Consorzi di Bonifica più grandi in Europa. Il convegno, oltre a presentare le azioni del progetto LIFE, vuole fare il punto della situazione circa la conservazione delle zone umide in Italia. SALUTI ore 10.00 Angela Barbanente ASSESSORE REGIONALE ALLA QUALITÀ DEL TERRITORIO Antonio Pepe PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA Stefano Pecorella COMMISSARIO DEL

Leggi tutto »

Linea verde sul Gargano, puntata di Marzo 2011

Per chi si fosse perso la puntata di Linea Verde ecco qui il video integrale (disponibile anche sul sito Rai). La puntata si svolge in una masseria tra Vieste e Mattinata, a Serracapriola, nell’oasi agrumaria di Rodi Garganico, nella sacca orientale del Lago di Lesina ed infine sul trabucco di Monte Pucci.

Leggi tutto »

Ricerca petrolio in Puglia…la regione dice “no grazie”

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE REGIONE PUGLIA La Conferenza di Servizi ha detto NO. Il parere della Regione Puglia, nel procedimento di Via relativo ai permessi ricerca di idrocarburi della Northern Petroleum lungo la costa pugliese, resta negativo per ognuno dei sette progetti presentati. Anche se la N.P. aveva provveduto a spostare le piattoforme dalle 12 miglia previste in un primo tempo, alle 15 miglia attuali. In realtà, il parere dato dalla Regione fonda sull’impossibilità di esprimere una valutazione complessiva, come dice la norma per la VIA. Il progetto presentato dalla società petrolifera,infatti, riguardando solo il primo lotto degli interventi richiesti per la ricerca, si limita all’esame del rischio sismico, evitando in tal modo la valutazione complessiva delle criticità ambientali che possono derivare dall’attività di “prospezione, ricerca e coltivazione” degli idrocarburi. “ Sebbene la normativa vigente per la concessione della VIA – spiega l’assessore all’Ambiente, Lorenzo Nicastro, in conferenza stampa con il responsabile del servizio ambiente e demanio della Capitaneria di Porto di Bari, Cap. di Fregata, Alessandro Cortesi e con il dirigente dell’Area per la Tutela e Sicurezza Ambientale, Antonello Antonicelli- non preveda che gli Enti Locali esprimano un parere se le opere sono poste oltre le 12 miglia dalla costa,

Leggi tutto »

Lavori di tutela e valorizzazione della necropoli paleocristiana di Monte Pucci

Necropoli di M. Pucci Il comune di Vico del Gargano sta procedendo all’affidamento dell’incarico per l’esproprio dell’area della necropoli di Monte Pucci per creare un percorso di fruizione turistica del bene culturale. La necropoli di Monte Pucci è una delle numerose del Gargano, la seconda di Vico del Gargano dopo quella di Monte Tabor (senza contarne altre più piccole e meno note) Conosciamo meglio la necropoli: In località Calenella, compresa nel territorio di Vico del Gargano, sorge la torre cinquecentesca a picco sul mare, sistema utilizzato per l’avvistamento e la difesa dagli assalti dei barbari che giungevano via mare e dei Turchi. Essa appartiene ad una serie di Torri Saracene  costruite lungo la costa pugliese, in punti strategici in modo da rappresentare nel loro insieme un complesso fortificato continuo di vedetta ed allerta alla popolazione locale.A Monte Pucci,  sorge  inoltre anche una necropoli risalente al periodo paleocristiano. Il ritrovamento di alcuni oggetti, tra cui dei lumi ad olio di  terracotta ed alcuni vasi in vetro con chiari simboli cristiani, fanno pensare al periodo compreso tra l’età costantiniana e l’età carolingia. Questo luogo rappresenta una testimonianza  degli antichi usi della vita cristiana e funeria delle popolazioni garganiche, che vivevano nelle caverne

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.