Zaiana di nuovo sotto attacco: uno scavatore apre una strada verso la famosa spiaggia

Ritornano…i distruttori della bellezza del Gargano, quelli che d’estate ne traggono giovamento, forse non comprendendo a fondo le motivazioni che spingono i bagnanti a scendere a Zaiana, la sua naturalità. Sovrastata dalla penisoletta di Manaccora, complesso archeologico dell’età del bronzo sul quale sono stati spesi milioni di euro (e oggi in abbandono); e infatti nella discesa a Zaiana si trovano frammenti di strumenti in selce e cocci; sito archeologico è (o era) anche la “grotta dei banditi” sulla spiagga, ormai inaccessibile perchè occupata dalle strutture. Non sarà difficile individuare i colpevoli, anzi è piuttosto scontato. E magari resteranno impuniti e quest’estate faranno, come sempre, big money…alla faccia del Gargano. Amara terra mia, troppo amara. Leggi anche comunicato wwf Aggiornamento 15/12 I Carabinieri della Compagnia di Vico del Gargano hanno proceduto al sequestro dell’area, sottoposta a vincoli paesaggistici.

Leggi tutto »

Ortaggi liberati: cucina “verde” (e non solo) in Puglia

Cardoni (i polloni della pianta di carciofo), sponzali (i cipollotti), cime di fava, baccelli di fava, orobanche, ceci verdi, cime di zucchina, finocchio marino, frutti di cappero (da non confondere con i boccioli dei capperi) ed infine le microverdure di Puglia: sono i dieci prodotti raccolti per voi nell’edizione “Ortaggi liberati l’ebook” (la riedizione ampliata e corretta dei libri “Ortaggi liberati” e “Presi in ortaggio”).  Potete scaricare l’ebook, è un file pdf, facile da sfogliare. A partire dall’indice potrete raggiungere i vari capitoli che compongono il libro e poi tornare all’indice cliccando sul logo BiodiverSO.Se state pensando ad un regalo per Natale, vi abbiamo anticipato. Questo è per voi. Scarica qui

Leggi tutto »

Finanziamenti per le torri costiere dalla Regione Puglia

Aperte le procedure per attingere a circa 400 mila euro complessivi, presentando istanze e progetti entro lunedì 10 dicembre prossimo. La Giunta della Regione Puglia, nella seduta del 29 novembre, ha approvato le Linee Guida per l’erogazione dei contributi previsti dall’art.34 della L.r. n. 44/2018 “Tutela delle Torri Costiere per il potenziamento e la qualificazione dell’accessibilità e fruibilità delle coste pugliesi”. Potranno presentare istanza di finanziamento gli enti locali singoli o associati. Ciascun soggetto interessato può presentare, come singolo o in associazione, una sola istanza di finanziamento per un singolo intervento, pena la inammissibilità delle istanze presentate. Nell’istanza il soggetto interessato dovrà dichiarare, a pena di inammissibilità: – di possedere la disponibilità del bene oggetto dell’intervento di durata residua non inferiore a cinque anni attestata da un atto di concessione/consegna o, in mancanza, di impegnarsi ad ottenerla entro il termine previsto nel crono programma per l’avvio dei lavori; – che il bene da valorizzare sarà destinato a finalità turistico/culturale pubblica; – che l’intervento candidato a finanziamento non rientra nella disciplina dell’aiuto di Stato di cui all’art. 107, paragrafo 1, del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea, perché l’attività cui è diretto non è economica e non incide sugli scambi fra gli

Leggi tutto »

Alcune curiosità dagli ex voto del Convento di San Matteo

Note curiose dalla collezione di ex voto del Convento di San Matteo Apostolo di San Marco in Lamis. Una delle tavolette riporta una scena di cantiere in Germania con riportato nel testo “[…] accaduto in Germania sul baustello […]”; baustelle in tedesco significa cantiere ed era un termine fatto proprio anche dai nostri emigrati. L’altra tavoletta raffigura un uomo scampato a due orsi; viene indicata come località Cerignola ma l’episodio potrebbe essere anche avvenuto altrove (Molise o Abruzzo); poco verosimile la presenza di orsi a Cerignola a inizio ‘900. Gli ex voto erano le tavolette votive che i fedeli donavano ai Santuari in ringraziamento per un (presunto) miracolo ricevuto in seguito a disgrazie/incidenti. Il convento di San Matteo ne custodisce una vastissima collezione. Vedi anche qui

Leggi tutto »

Isole Tremiti: Borsa di studio per progetti di studio degli ambienti marini mediterranei

La borsa di studio proposta permetterà a 2 candidati, selezionati tramite concorso, di essere ospitati presso la struttura MARLINTREMITI e per un periodo di 3 mesi con accesso al diving e con l’appoggio dello staff del centro per sviluppare un proprio progetto di ricerca, di tesi sperimentale. In questo periodo i candidati avranno la possibilità di sperimentare in maniera diretta, la vita, il lavoro e lo studio diretto sul campo, mettendo in pratica le proprie conoscenze nello sviluppo di un progetto. L’obiettivo è di sperimentare e praticare tutte le fasi della ricerca, dalla progettazione, al set-up, alla raccolta dati, all’elaborazione di quest’ultimi. La domanda di partecipazione, completa dei documenti richiesti, dovrà essere inviata entro le ore 12:00 del 20 Marzo 2019 al seguente indirizzo e.mail: info@marlintremiti.com Leggi tutto qui

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.