Isole Tremiti, queste sconosciute

Fonte Seguo con attenzione e curiosità alcuni siti curati da Tremitesi che qui parlano delle notizie e dei problemi riguardanti le loro Isole…la situazione è complessa, non dissimile da quella negativa di molti paesi che conosciamo ma qui c’è una variante in più, ovvero l’isolamento, sotto tutti i punti di vista (fisico, culturale, psicologico)…e non è cosa da poco; quanti di voi hanno mai sentito parlare di Isole Tremiti al di fuori dell’ambito della solita vacanza estiva? Vi riporto un testo (Fonte) che forse vi aiuterà a capire e che darà un pò di voce in più agli isolani: È di questi giorni la notizia di un rinnovato collegamento estivo delle Isole Tremiti con la città di Manfredonia. Riproposta da tutte le principali testate, tale iniziativa è stata definita un gran trionfo. 300000 euro stanziati per un collegamento estivo tra Manfredonia e le isole Tremiti, TREMITI PIU’ VICINE, MA SEMPRE PIU’ LONTANEun grande risultato a detta di alcuni, atto a riavvicinare la Puglia ai suoi gioielli prediletti. Chi ha buona memoria ricorderà che tale tratta veniva effettuata fino a pochi anni fa, ma data l’eccessiva distanza risultava onerosa e costosa per le tasche dei turisti, e fu anche per questo

Leggi tutto »

Come si scrive e si legge il nostro dialetto, a cura di F. Granatiero

Il dialetto pugliese (Capitanata, Terra di Bari e parte delle province di Brindisi e Taranto), ma anche lucano, abruzzese e molisano, si scrive (e legge) come l’italiano, con qualche precisazione. La e senza accento, come nel francese petit, a volte scritta con la dieresi (ë), è usata per indicare la cosiddetta e muta (abr.-mol. ggiuvenitte, bbalecune, remenute, garg. pedecine, pappelònne, pecceninne, bar. ndesecà). Continua qui .

Leggi tutto »

Dal cosmo alla Puglia con uno scatto

Paolo Nespoli, l’astronauta italiano in missione intorno alla Terra da qualche settimana, interagisce online con gli utenti tramite il sito Flickr.com, dove carica foto scattate da oltre 300km di altezza. L’astronauta legge e risponde ai commenti, ogni tanto organizza piccoli giochi (alla “indovina chi?”, ma con delle città famose) e spesso e volentieri esaudisce le richieste degli utenti come la mia, quella di scattare una foto al Gargano. Obiettivo non centrato del tutto (in tutti i sensi, fotografico e non) ma comunque una speciale e bellissima foto (saranno più contenti gli amici salentini ahah – 2) della nostra Puglia. Link all’album fotografico di Paolo Nespoli

Leggi tutto »

Garganonatura.it, genuinamente garganico

Ventura Talamo, un grande conoscitore del territorio e (sopratutto) dell’avifauna, ha aperto il sito http://www.garganonatura.it/ (in fase di completamento) dove raccoglierà utili informazioni, video e foto sui sentieri da percorrere e sulle specie vegetali ed animali presenti sul Gargano. .

Leggi tutto »

Le architetture cubiste di Carpino, dove i contadini furono più bravi degli urbanisti

Foresta Umbra, 1 settembre 1959. La grande foresta incomincia dagli ultimi contrafforti del Gargano e chi sale da Vico se la trova dinanzi improvvisa, come un alto muro verde oltre il quale sembra impossibile procedere. Si vorrebbe che cosi fosse, per il piacere di sorprendere e violentare questa esistenza arborea rimasta immutata nei secoli, ma la strada asfaltata s’avventa con spavalda sicurezza a facilitare il cammino nell’ombroso segreto del bosco. Tuttavia, anche ferita dalla lucida strada, la Foresta Umbra ha conservato quasi intatto il fascino di recesso misterioso, le automobili che la solcano sono poche, e scarsi i clienti che sostano nel piccolo albergo-rifugio costruito in una radura erbosa. Tra i molti itinerari italiani, quello del Gargano è, forse, il più suggestivo, ma a scoprirlo sono stati gli stranieri i quali, pur essendo in numero esiguo, costituiscono ancora una maggioranza fra i turisti che compiono il periplo dello Sperone d’Italia. Ero partito da San Severo nel tardo mattino, ma il traffico era scarso sulla bella strada che srotola i suoi chilometri costeggiando i laghi di Lesina e Varano, divisi dall’Adriatico più dallo svariante azzurro delle acque che non dai fragili istmi. Il sole era già rovente e tra le stoppie

Leggi tutto »

Nuove risorse per aree naturali di Rete Natura 2000

La Regione Puglia continua a perseguire con tenacia e concretezza una politica a sostegno dello sviluppo delle aree naturali protette e dell’attuazione della Rete europea Natura 2000 attraverso una strategia imperniata sulla conservazione, valorizzazione e sull’uso compatibile della rete ecologica a beneficio della qualità della vita delle popolazioni insediate e del livello di attrattività turistica del territorio. Rientrano in tale politica le risorse di recente impegnate in favore dei Comuni di Gallipoli, Palagianello e Bari, per complessivi 1.132.000,00, destinate valorizzazione e fruizione delle aree naturali protette e di Lama Balice. Gli interventi in questione erano stati ammessi nelle graduatorie definitive relative al “Recupero di manufatti” e alla “Realizzazione di ciclovie” e, in prima battuta non finanziati per carenza di fondi, sono oggi realizzabili grazie alle risorse che si sono rese disponibili a valere sulla Linea 4.4 del Programma Operativo FESR 2007-2013. L’assessore all’assetto del Territorio, Angela Barbanente esprime “viva soddisfazione anche in considerazione della valenza strategica degli interventi finanziati, i quali consentiranno di migliorare la fruizione e quindi la conoscenza di beni naturalistici di elevatissimo valore in una città di primaria importanza turistica come Gallipoli, nel contesto paesaggistico unico della gravina di Palagianello e nel cuore della città metropolitana di

Leggi tutto »

Gli intrepidi…

Niente di meglio che iniziare il 2011 con un pacifico post…. Foto Archivio CSN onlus Cacciatori in azione nella riserva della sacca orientale di Lesina in pieno giorno…ovviamente la caccia qui è vietata..questa è solo una delle tante occasioni che si verificano sul Gargano. Ora qualche cacciatore o simpatizzante dirà “ambientalista” etc etc (presumendo che io la prenda come offesa)…se condannare la caccia dove è illegale è un gesto “poco nobile” allora fareste meglio a spararvi tra voi, che tra l’altro, sentendo in giro, spesso è quello che vi riesce meglio.

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.