Un sanmarchese alla Vodafone App Star

Si è appena conclusa la prima fase di AppStar, il concorso Vodafone per gli sviluppatori europei che ha portato a definire le otto applicazioni mobili che si aggiudicheranno il titolo di migliore applicazione europea. Per Italia l’applicazione vincitrice è stata Cool Travelling, sviluppata da Raffaele Bisogno, Marco Cavone, Tommaso De Pace e Stefano Francavilla. Quest’ultimo è originario si San Marco in Lamis. L’applicazione, che permette di pianificare un viaggio nel nostro Paese in modo semplice, con informazioni sui mezzi di trasporto, sulle condizioni meteo e sulla sistemazione, ha ottenuto la prima posizione perché, secondo i giudici, rappresenta un’idea innovativa di riunire tutti i mezzi di trasporto all’interno di un’interfaccia intuitiva. Una menzione speciale va anche a GuidaTv e MobNotes che la giuria di esperti di Vodafone ha classificato in seconda e terza posizione. Cool Travelling dovrà ora cimentarsi con i sette vincitori degli altri pesi europei in una votazione pubblica per decidere il vincitore assoluto del concorso. Fino al 21 maggio, è possibile votare l’applicazione mobile preferita fra le otto finaliste all’indirizzo http://widget.developer.vodafone.com/appstar. Chi voterà avrà la possibilità di vincere telefonini Samsung e articoli Vodafone McLaren Mercedes. Continua qui

Leggi tutto »

La via francigena sul Gargano ripercorsa a piedi

Il 28 aprile hanno raggiunto la cittadina di Troia, dopo aver toccato le tappe di Pietrelcina, Buonalbergo e Ariano Irpino. Oggi si sono incamminati verso Lucera. Poi sarà la volta di San Severo, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, passando per il santuario di Stignano, e infine ieri 2 maggio hanno raggiunto Monte Sant’Angelo. Sono i 42 ‘camminatori’, come amano definirsi per distinguersi dai pellegrini, anche loro rigorosamente a piedi, del gruppo di ricerca ‘Terre alte’ del comitato scientifico centrale del Club alpino italiano. Partiti il 24 aprile scorso da Benevento, i 42 ‘camminatori’ sono impegnati nella seconda edizione del Cammino dell’Arcangelo, ultimo tratto della via Micaelica, inaugurato l’anno scorso. Il percorso unisce Benevento, ‘citta’ santà della Longobardia minore, a Monte Sant’Angelo, luogo di culto dell’Arcangelo Michele (V secolo) e si snoda su sentieri e tratti sterrati, attraversando monti e valli del Sannio, dell’Irpinia e della Daunia fino al Gargano. Si tratta di nove tappe, di lunghezza compresa tra 12 e 28 chilometri, che si sviluppano sulle orme dell’antico tracciato dei pellegrini devoti al culto di san Michele. Il progetto del Cammino dell’Arcangelo rientra in un programma più ampio che prevede il raccordo dei sentieri tra Roma e il

Leggi tutto »

Il Gargano su Wikipedia

Wikipedia è l’enciclopedia libera che ormai spopola sul web (ed anche sui banchi di scuola….) da qualche anno. E’ stata lanciata il 15 gennaio 2001 da Jimmy Wales e Larry Sanger, oggi ad amministrare il tutto c’è una fondazione, la Wikimedia Foundation. Il funzionamento di Wikipedia (applicato ormai a molti altri siti) si basa sul contributo dei singoli utenti, in soldoni chiunque può, in qualsiasi momento, creare e modificare una voce, cioè un contenuto. Ovviamente su tutto vige una community di “moderatori”, persone che (gratis) controllano tutte le modifiche fatte dagli utenti (soprattutto che i contenuti aggiunti siano veritieri). Non mi dilungo ancora sul funzionamento di questo sito, ci sarebbe troppo da scrivere, ed arrivo subito al punto centrale di questo post: il Gargano su Wikipedia ! Sono state scritte voci (più o meno complete…anzi meno, no..meno meno) di tutti i nostri comuni, esistono voci anche su altri elementi come Parco nazionale del Gargano, Carpino Folk Festival etc…praticamente su tutto ciò che può essere definito “enciclopedico”. Esistono linee guida da rispettare per scrivere una voce di una determinata categoria (Linee guida comuni italiani) ma spesso accade però che queste linee guida non sono rispettate o lo sono solo in parte,

Leggi tutto »

Matteo Salvatore..ancora una volta

Ieri sera un’emozione incredibile: “Ora farò una canzone di un grande cantore,del più grande cantore sullo sfruttamento,il grande Matteo Salvatore”, parole di Vinicio Capossela che subito dopo ha invitato sul palco Ginevra di Marco..vi lascio al video (scusate per la bassa qualità): E’ proprio vero, chi suona e canta non muore mai Anche nel 2009 alcune parole di Matteo Salvatore furono “recitate” sul grande palco di Piazza San Giovanni da Sergio Castellitto con l’accompagnamento del cantautore Alessandro Mannarino (video) scusate se è poco, fieri di essere garganici..

Leggi tutto »

Gli tsunami – Parte 1

Ecco un video dell’INGV che spiega brevemente e esaustivamente come si originano i maremoti o tsunami. Il Gargano è a rischio tsunami? SI! Quali sarebbero i danni di uno tsunami non di potenza particolarmente elevata? Direttamente disastrosi sulle coste sicuramente. C’è mai stato uno tsunami sul Gargano? Si, se ne hanno prove certe, alcuni attribuiscono a questi avvenimenti l’inizio della formazione degli istmi di Lesina e Varano.

Leggi tutto »

Nuove autonomie, prima della Moldaunia – Parte 1

di Domenico Sergio Antonacci Oggi vi voglio portare a conoscenza di una vicenda che personalmente ignoravo totalmente, l’istituzione della provincia dell’alto tavoliere: Deputato DI CAPUA: Onorevoli Colleghi! – La presente proposta di legge mira all’istituzione della provincia dell’Alto Tavoliere, il cui territorio deriverebbe da un diverso assetto da conferire alla provincia di Foggia. Ragioni storiche, culturali, economiche e sociali giustificano pienamente il riconoscimento di un’autonomia amministrativa ed istituzionale ad un territorio omogeneo per caratteristiche ed interessi. Ad una indiscussa identità territoriale dell’Alto Tavoliere si associano, infatti, consolidati interessi di natura economica e sociale, che hanno indotto le comunità locali del Subappennino Dauno settentrionale e del Gargano nord-occidentale a gravitare su di esso. L’area geografica, coincidente con il territorio della nuova provincia, la cui istituzione è oggetto della presente proposta di legge, corrisponde in realtà all’antico circondario di San Severo, che, con quello di Bovino e di Foggia, partecipava a costituire l’intero ambito territoriale dell’attuale provincia di Foggia, alla fine del secolo scorso. La provincia di Foggia rappresenta una delle più vaste province italiane e, occupando l’intero settore settentrionale della regione Puglia, confina con ben tre regioni (Molise, Campania e Basilicata), con le quali ha sviluppato positivi processi di interrelazione e

Leggi tutto »

La storia prima del Parco Nazionale del Gargano, 1965

1965, ovviamente il Parco nazionale del Gargano non esisteva, ma  c’era già chi aveva le idee molto chiare a riguardo, tra questi il carpinese Giuseppe D’Addetta; di seguito un suo scritto: Ad iniziativa della Cassa per il Mezzogiorno e con la collaborazione  di « Italia nostra», una équipe di architetti ha studiato il comprensorio del  Gargano e redatto uno studio per la tutela del paesaggio. Tale studio è stato  determinato dai nuovi criteri che informano il programma della Cassa, sulla  convenienza di massicci interventi concentrati in poche zone a spiccata vocazione turistica.  Al Gargano è stato riconosciuta tale vocazione ed è stato prescelto  come zona campione, solo limitatamente compromessa da insediamenti turistici incontrollati e suscettibile quindi di interventi tali da farne un polo turistico di interesse nazionale.Certo è che il Gargano è una regione varia come un continente, capace di offrire tutte le attrattive e soddisfare tutte le esigenze, e in molte zone ancora vergine da contaminazioni che ne deturpino il paesaggio dalle infinite visuali.Il piano presentato dalla équipe di architetti, e discusso con l’intervento dei più qualificati rappresentanti degli enti provinciali e dei Comuni  garganici in un seminario tenuto a Napoli presso la sede del FORMEZ nel decorso gennaio,

Leggi tutto »

Dalle trivelle all’autostrada passando per Termoli

Drrrin…driiin… squilla il telefono…”Il ministro Prestigiacomo non ha firmato l’autorizzazione a trivellare i fondali al largo delle Tremiti, il parere è stato rimandato alla commissione Via per ulteriori verifiche”…beh le parole che avrà ascoltato il Presidente della Provincia Pepe non saranno state esattamente queste ma il concetto è quello giusto, è stato il capo di gabinetto del ministero all’Ambiente a parlare, e Pepe era seduto al tavolo del Consiglio comunale straordinario indetto dal Sindaco delle Isole Tremiti, Calabrese, proprio sul delicato tema trivellazioni; successivamente Pepe commenta “E’ una prima vittoria, ma la battaglia comincia adesso”. E se lo dice lui (che di battaglie ne conduce tante….) c’è da star sicuri…. Intanto il gruppo di Facebook NO ALLE TRIVELLAZIONI PETROLIFERE NEL MARE DEL GARGANO è quasi a quota 8000 iscritti, lo so..lo so…non lo faccio più,lo prometto “e basta con questo facebook..non se ne può più, già i tg ci bombardano (Studio Aperto)”. Anche il Comitato per la tutela del mare garganico è soddisfatto per i risultati raggiunti dopo la manifestazione sul litorale lesinese (video) davanti alla bellissima e suggestiva Eden V. Sempre sul caldo fronte energia voglio mettervi a conoscenza di un’ultima chicca : “Il presidente del Consiglio ci ha

Leggi tutto »

3…2…1…VIA!

Benvenuti! Su questo blog troverete notizie di vario genere; a dire il vero non sappiamo nemmeno noi quali generi..strada facendo si delineeranno il taglio e lo stile di questa sorta di diario virtuale; sicuramente il perno centrale sarà il Gargano. L’idea di aprire un nuovo blog è stata dettata dall’esigenza di raccogliere tutte quelle notizie che solitamente pubblichiamo e scriviamo su facebook ma, essendo questo social network un mezzo poco potente sotto il punto di vista della divulgazione, (una bufera continua di post,aggiornamenti,amicizie,cazz e intrallazz e quindi spesso i tuoi post passano inosservati), siamo arrivati appunto all’idea (speriamo buona) di creare questo nuovo blog. Il tono è, e sarà, volutamente molto confidenziale, tuttavia controbilanceremo a livello linguistico-culturale con i contenuti (speriamo…!). Il nome del blog prende ispirazione dalla canzone “Amara terra” di Domenico Modugno…è un nome che racchiude un pò quello che pensiamo della nostra terra (terra intesa a vari livelli,dal Gargano al pianeta intero)…amara terra mia, amara e bella.. Seguiteci,pubblicizzateci,commentateci,suggeriteci,CONDIVIDETECI!! Ed ora inizia questa nuovo viaggio ricordando il mai dimenticato Andrea Pazienza: Un viaggio di scoperta non è trovare nuove terre..ma avere nuovi occhi

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.