FOTO: Lavori forestali ad minchiam, ne abbiamo

Ok, è evidente che per alcune aziende il bosco e la natura sono visti solo come fonte di denaro, magari di provenienza comunitaria (la cattiva Europa…), ma per lo meno abbiate quel briciolo di buon senso che vi porti a non abbandonare i residui della lavorazione in loco, BESTIE! Siamo a Sagro (tra Vieste e Mattinata).

Leggi tutto »

Racconti dal confino alle Isole Tremiti durante la Seconda Guerra Mondiale

Grazie a Ivan Cosmai, studioso della storia delle Isole Tremiti, veniamo a conoscenza e pubblichiamo questo struggente racconto di un confinato alle Isole durante la Seconda Guerra Mondiale. Libici deportati a Tremiti Sapevate che le IsoleTremiti sono state da sempre (almeno dal tempo dell’impero romano) terra di confino politico? Che hanno “ospitato” personaggi come Sandro Pertini, Giulia nipote di Augusto, Paolo Diacono? Le loro storie a volte sono giunte fino a noi, e raccontano sofferenza e annullamento della dignità umana ma anche fratellanza e spirito di comunità. Josip – Giuseppe Kravos (S. Croce di Audissina 5 agosto 1909 – Trieste 13 aprile 1972) viene arrestato il 5 settembre 1940 a Cagliari, trasferito nelle carceri di Trieste e successivamente “condannato” all’internamento sull’isola di San Domino (Tremiti) dove rimane dal 27 marzo 1941 al 7 gennaio 1942, quando, in seguito a una richiesta di trasferimento per motivi di salute (deperimento psicofisico) viene inviato nella località di internamento di Montecalvo Irpino, in provincia di Avellino. La descrizione del suo periodo di internamento a San Domino è tratta da: Josip Kravos, Moje in vaše zgodbe iz let 1931 – 1945, ZTT-EST, Trst – Trieste, 1975, pp. 73-85. (su gentile concessione di Bogomila Kravos) INTERNAMENTO ALLE TREMITI L’isola di San Domino era piena di internati di tutte le etnie, italiani, croati, francesi, spagnoli perfino ebrei e zingari. C’erano anche alcuni neri. Ma per metà eravamo sloveni e croati, perlopiù dalla Venezia Giulia. Noi eravamo tutti antifascisti, anche se di diverso credo ideologico. La maggior parte degli internati politici italiani era composta di comunisti. Erano ben organizzati. Ricevevano notizie e istruzioni dalla terra ferma. Fra loro, il personaggio di spicco era il dottor Eugenio Musolino, persona piena di entusiasmo, sempre ben disposta e molto rispettosa nei confronti degli altri. I comunisti della Venezia Giulia si erano

Leggi tutto »

Cosa succederebbe alle coste del Gargano se la temperatura aumentasse ancora?

di Domenico Sergio Antonacci Cosa succederebbe alle coste del Gargano se la temperatura media aumentasse di 4 gradi accelerando lo sciogliere dei ghiacciai già in corso? Grazie alla pagina facebook Progetto Salapia abbiamo scoperto un sito che permette di fare una simulazione dell’innalzamento del livello del mare. Lo scenario è abbastanza inquietante. La zona circostante i laghi di lesina e Varano verrebbe sommersa così come alcune baie tra Peschici e Vieste (zona di antiche paludi) ma la zona certamente più colpita sarebbe quella a sud di Manfredonia, come spicca chiaramente dalla mappa. Sono queste, tangibili e concrete, le conseguenze del riscaldamento globale che stiamo provocando o per lo meno accelerando con i fenomeni di inquinamento. Anche voi potete provare a fare simulazioni in ogni parte del mondo cliccando qui, buon “divertimento”. 

Leggi tutto »

40° Convegno Nazionale di Preistoria, Protostoria e Storia della Daunia – 15/17 novembre 2019

Dal 1979 si svolgono annualmente a San Severo i Convegni Nazionali sulla Preistoria, Protostoria e Storia della Daunia.  Dedicati allo studio di un territorio delimitato, essi rappresentano un polo di convergenza per tutti gli studiosi e specialisti delle varie discipline, dalla più lontana preistoria alla storia recente.  Una delle principali caratteristiche, riconosciuta unanimemente dagli studiosi, è la spiccata autonomia culturale che contraddistingue questa iniziativa, nata fuori dagli ambiti accademici, con lo scopo di promuovere il libero confronto fra le scuole di pensiero che caratterizzano le varie istituzioni di ricerca del nostro paese.  Grazie ad un approccio multidisciplinare e fortemente diacronico, dall’insieme dei contributi emerge la complessa realtà storica della Daunia, indagata nei suoi più diversi aspetti, da quello archeologico a quello storico, e nelle relazioni più articolate: sociali, economiche, religiose, artistiche, istituzionali.  PROGRAMMA

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.