Ije aulive, la poesia dell’ulivo i Francesco Granatiero

Ie, cèrte, ne mme more, s’a ulive me tramute, oie tèrre, ca nzò mmute i ffrunne assute fore da i rramere verrute, oue sanghe vive angore me scorre nd’a gni nnute, me mboche affore affore. Atèrne u curpë fòrte – da i rrateche na sfite condre u windë la mòrte – déche péce, ie cujéte, ie ch’a u cilë m’avvite, ie ngurpë ngujatéte. Io ulivo – Io, certo, non muoio, / se in ulivo mi trasformi, / terra, ché non sono mute / le foglie germogliate // dai rami vigorosi, / dove sangue vivo ancora / mi scorre in ogni nodo, / m’infuoca in ogni fibra. // Eterno il tronco forte / – dalle radici una sfida / contro il vento di morte – // dono pace, io quieto, / io che al cielo mi avvito, / io in corpo irrequieto. (F. Granatiero) Fonte: Francesco Granatiero

Leggi tutto »

PugliaReality+, vedere la Puglia in realtà aumentata con Android e Iphone

Abbiamo parlato già della realtà aumentata (se ti interessa usa la funzione cerca a destra) con dei post un pò fuori contesto per questo blog ma oggi ne parleremo di nuovo, questa volta rimanendo vicini alle tematiche che affrontiamo solitamente (grazie alla segnalazione dell’ormai “prezioso” Giampietro Piemontese…oh non ne vuole sapere di scrivere su questo blog ahaha 😉 . La Regione Puglia ha rilasciato un applicazione per smartphone basata sulla realtà aumentata, lo scopo principale è quello di aumentare la percezione dei luoghi che il turista visita. PugliaReality+ Una immersione emozionante nelle bellezze della Puglia. Una nuova esperienza di esplorazione del territorio, della natura e della cultura pugliese; alla scoperta delle attrazioni, dei servizi turistici, delle tradizioni. Grazie alla realtà aumentata possiamo guardarci attorno, attraverso la telecamera del nostro smartphone, e scoprire cosa ci circonda in tutto il territorio pugliese. I punti di interesse compaiono intorno a noi a 360 gradi. Cliccando sul segnale virtuale, otteniamo una scheda approfondita. Possiamo viaggiare anche oltre l’apparenza, grazie ai tour virtuali che ricostruiscono l’aspetto del passato di importanti siti archeologici pugliesi. Ci immergiamo virtualmente in antiche città romane, come Egnazia e Herdonia. Visitiamo ville nobiliari, chiese e templi, da Faragola a Canosa. Scopriamo l’aspetto dei porti dell’antico popolo dei Messapi. Alcuni itinerari sono stati progettati per essere percorsi a piedi, con la guida della realtà aumentata: dai dolmen preistorici ai centri storici dei capoluoghi. Attraverso le impostazioni di PugliaReality+ possiamo modificare le categorie di interesse, dal mare all’arte, dalle strutture ricettive agli impianti sportivi. Agendo sulla distanza, decidiamo qual è il raggio entro il quale visualizzare i punti di interesse. Altre sezioni dell’applicazione permettono di scoprire la Puglia prima di visitarla. La sezione Esplora porta ad una mappa interattiva che consente di visualizzare i punti di interesse delle più famose località pugliesi. La

Leggi tutto »

Due anni fa ci lasciava Antonio Maccarone

“Ci siamo ancora!” Con il gruppo dei cantori di Carpino ha girato l’Italia e anche oltre, ma era dal palco del Carpino Folk Festival (lui lo  aspettava tutto un anno) che Maccarone vedeva passare la sua rivoluzione. Bravo come nessuno a instaurare un feeling col pubblico dominava l’evento. Salutava tutti, “paesani e furestieri”, e poi via con le sue rare doti e il suo tittom della muntanara catturava l’attenzione del pubblico. Abbiamo nobilitato, abbiamo valorizzato Carpino quando una volta eravamo perseguitati. Ci chiamavano “disturbatori”: «Ma questi cafoni non vanno a dormire la notte?!». Ora tutto è cambiato! La nuova generazione ha capito questa vecchia cultura e noi la stiamo rinnovando. In tutto il mondo ci ammirano! Questa è una cultura che era sepolta una volta e noi l’abbiamo risvegliata, grazie a me, Piccininno e Andrea Sacco – dei vecchi! E grazie a questi grandissimi validi giovani! Antonio Maccarone, dal palco del Carpino Folk Festival, 2006 Ufficio Stampa Carpino Folk Festival 

Leggi tutto »

Carpino Folk Festival 2011, i primi nomi del programma!

Sulla Home Page del sito ufficiale iniziano a comparire i primi nome della sedicesima edizione del Carpino Folk Festival… siete tutti invitati dal 4 al 9 Agosto, portate pane e companatico… l’acqua quest’anno la offre il Carpino Folk Festival!  CONDIVIDETE IL MESSAGGIO NEL VOSTRO STATUS DI FACEBOOK, SU TWITTER, OVUNQUE!

Leggi tutto »

Ditelo al Ministro che….

Ditelo al Ministro Stefania Prestigiacomo che l’Unesco ha conferito a Monte S. Angelo il prestigioso riconoscimento di Patrimonio mondiale dell’umanità e che le popolazioni della montagna dell’Arcangelo Michele, difensore spada in mano del bene contro il male, sono più che mai motivate e decise a conservare questo premiatissimo patrimonio culturale e naturale e a trasmetterlo intatto alle future generazioni. Poiché il Ministero dell’Ambiente, che dovrebbe tutelare il mare Adriatico, continua a rilasciare autorizzazioni per le ricerche di idrocarburi, nonostante si sia costituita la Rete nazionale delle associazioni per la difesa e la valorizzazione del mare Adriatico e del mar Ionio. Autorizzazioni che ci parlano, ancora una volta, di istituzioni forti con i deboli interessi pubblici e deboli con i forti interessi privati. Istituzioni spesso infiltrate da una rete indefinita di potentati oligarchici, nuovi e vecchi, organizzata e gestita in maniera tale da rinviare sine die la “questione morale” che, non risolta, rischia di consegnare la storia dei nostri luoghi, delle nostre città, delle nostre vite ad un futuro sempre più incerto e precario.  Ditelo al Ministro che la resistenza umana e intellettuale delle minoranze che cercano, chiedono e rivendicano la soluzione delle problematiche che riguardano il “bene comune” si allargherà, se le istituzioni non selezioneranno le parole giuste, affinché il cerchio tra parole e fatti sia partecipato al coinvolgimento attivo di cittadini e associazioni. Cittadini e associazioni che non rinunceranno ad incamminarsi verso nuove prospettive di sviluppo sostenibile, equo, solidale, affinché la storia e le radici dei luoghi della nostra anima siano protette e custodite. Cittadini e associazioni che continueranno a difendere l’ambiente costiero, sostenendo battaglie comuni contro la cementificazione, le ricerche petrolifere, gli impianti eolici off-shore, le discariche a mare che uccidono la pesca e minacciano la salute pubblica. Non si dimentichi la storia, non si neghino le tradizioni,

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.