Sulle orme dei dinosauri ad Altamura: la cava vista dall’alto nel video d’autore

Raccontare i luoghi simbolo della Puglia adottando una prospettiva insolita: nasce su queste coordinate il progetto ‘ApuliaLand’, realizzato dal videomaker barlettano Alfredo Melidoro con le musiche originali di Fabio ‘Fab’ Albanese. Attraverso l’utilizzo di un drone e una serie di brevi spezzoni video, angoli inediti della regione vengono svelati e spiati, in un gioco di zoom e inquadrature panoramiche. “Grazie a queste immagini diamo la possibilità di giocare con la geometria: è per questo che i nomi e le coordinate dei luoghi saranno top secret. Vogliamo che ogni volta sia lo spettatore a capire dove ci troviamo” spiega Melidoro. Un indovinello che sui social ha attratto decine di commenti: guardando il paesaggio lunare del primo episodio, in tanti hanno indicato la Cava dei dinosauri di Altamura, in provincia di Bari. E l’indovinello è subito risolto (Luca Guerra)

Leggi tutto »

Gargano, boss liberi e omicidi ma per i giudici «non è mafia»

di Giovanni Bianconi, L’ultimo (per ora) l’hanno ammazzato tre settimane fa, a fucilate; si chiamava Onofrio Notarangelo, aveva 46 anni. Dieci giorni prima era stato ucciso Vincenzo Vescera, 33 anni, a colpi di pistola, stesso cognome e stesso clan di Giampietro Vescera, 27 anni, assassinato a settembre, pure lui a revolverate. In mezzo ci sono stati il ferimento di un altro pregiudicato agli arresti domiciliari, e diversi incendi dolosi: una discarica, molte macchine e un aliscafo. «A Vieste colpiscono così, qui in città invece mettono le bombe», dice Piernicola Silvis, sessantaduenne questore di Foggia, spiegando la mafia del Gargano in cui s’è scatenata una vera e propria guerra. Con epicentro Vieste, 14.000 abitanti che nel 2016 ha raggiunto due milioni di turisti attirati dal mare, dal clima e altre attrazioni. Che portano tanti soldi e scatenano appetiti criminali. Silvis è anche un affermato scrittore di thriller; nell’ultimo, Formicae, ambientato in quest’angolo di Puglia, ha dedicato alcune pagine alla descrizione delle organizzazioni criminali della provincia; quella del Gargano, che vive di tangenti imposte alle strutture dove in estate si affollano «mucchi di gente in costume da bagno e macchina fotografica a tracolla»; i cerignolani che fanno rapine da film in tutta

Leggi tutto »

“Genuino Clandestino”, storie e vite di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani che difendono la libera lavorazione dei prodotti

Decine di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani si uniscono nell’attacco alle logiche economiche e alle regole di mercato cucite sull’agroindustria, per difendere la libera lavorazione dei prodotti, l’agricoltura contadina, l’immenso patrimonio di saperi e sapori della terra. Da questa rete nasce la campagna “Genuino Clandestino”, con donne e uomini da ogni parte d’Italia che si autorganizzano in nuove forme di resistenza contadina. Mentre la burocrazia bandisce dal mercato migliaia di piccoli produttori, il consumatore continua a subire, spesso inconsapevolmente, modelli di produzione del tutto inadeguati a garantire genuinità ed affidabilità dei cibi. Attraverso il lavoro, le situazioni e le voci dei contadini “clandestini”, insutv racconta questa campagna, semplice nel suo messaggio, ma determinata nelle sue forme, insieme alle implicazioni in materia di democrazia del cibo, sviluppo economico, salvaguardia dell’ambiente e accesso alla terra. Leggi anche qui

Leggi tutto »

Finanziamenti per enti: Realizzazione di interventi di tutela e valorizzazione della biodiversità terrestre e marittima.

Con determinazione dirigenziale n. 493/2016, si approva l’invito, rivolto ad enti ed amministrazioni interessati, a manifestare interesse per la realizzazione di interventi di tutela e valorizzazione della biodiversità terrestre e marittima. Il provvedimento è pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n. 9 del 19 gennaio 2017.Le proposte progettuali devono essere presentate entro il quarantacinquesimo giorno a partire dalla pubblicazione dell’avviso nel suddetto Bollettino. Articolo 1 – Obiettivi dell’Avviso […]Esempi di operazioni finanziabili della suddetta Azione:– Interventi di recupero, ripristino e gestione delle zone umide sia naturali che degli invasi artificiali;– Interventi di conservazione della flora e degli habitat di interesse comunitario (anche in continuitàcon le metodologie applicate nel progetto GRASTEPP);– Interventi di conservazione per le specie di interesse comunitario anche prioritarie , ai sensi delleDirettive 2009/147 e 92/43, presenti in Puglia; – Interventi per la gestione delle specie aliene favorite dai cambiamenti climatici– Azioni di conservazione e gestione degli habitat marini (es. posidonieti e coralligeno) e azioni diconservazione e riduzione del disturbo antropico lungo le spiagge (Fratino, Caretta caretta,ecc.). Articolo 2 – Enti BeneficiariI soggetti beneficiari del presente avviso sono esclusivamente:– Enti gestori delle Aree Naturali Protette;– Enti e Amministrazioni pubbliche in forma singola o associata. Articolo 3 – Risorse disponibiliSi

Leggi tutto »

“Un Manifesto per il Parco”. Tavola rotonda sul futuro del Parco del Gargano

A pochi mesi dalla nomina del nuovo presidente del Parco Nazionale del Gargano la nostra comunità non può sottrarsi ad una sana discussione sul futuro dell’ente e della sua governance. A più di vent’anni dalla sua istituzione l’ente, infatti, resta distante dai bisogni del territorio e dalle aspettative dei cittadini. In un contesto economico e socio-culturale che vede spesso i nostri centri spopolarsi diventa prioritario fare in modo che questo ente, così prezioso e ricco di potenzialità, sia presieduto e diretto in maniera strategica e funzionale, coerentemente agli strumenti di pianificazione a disposizione e nel rispetto delle specificità culturali e ambientali del territorio. Per questo motivo abbiamo deciso di organizzare una tavola rotonda a cui ogni “garganico” dovrebbe partecipare. Un incontro dal basso, proposto e organizzato da giovani che vogliono restare per costruire il proprio futuro sul Gargano. Lo scopo è quello di stilare un MANIFESTO da consegnare alle istituzioni del territorio per fare in modo che nella scelta della figura del Presidente si tenga conto della voce di chi quel territorio lo vive, lo protegge, lo ama ogni giorno. Tutti i soggetti sono invitati, come cittadini dell’area Parco, alla tavola rotonda di sabato 28 gennaio alle ore 18.00 presso

Leggi tutto »

Torna #GarganoNatour, questa volta a Monte Saraceno

Scoperta del territorio e fotografia, binomio vincente per una nuova offerta turistica esperienziale sul Gargano. Dopo il successo della prima tappa di Gargano Natour, iniziativa che lega escursioni a lezioni fotografiche nella natura del Gargano, gli ideatori ritornano alla carica con un nuovo appuntamento nel “Gargano segreto”. Approfittare del weekend per conoscere il Gargano e la fotografia è il leitmotiv alla base dell’iniziativa Gargano Natour curata da due giovani del territorio daunio, Domenico Antonacci (guida turistica e blogger) e Giuseppe Bruno (fotografo paesaggista). Chiamarlo seminario fotografico, infatti, è certamente riduttivo. E’ lo spirito dell’iniziativa a essere del tutto nuovo e “fresco”: una visita guidata sui generis che dà ai partecipanti l’occasione di conoscere nuovi luoghi, di imparare le basi della fotografia e sopratutto di ritrovare il contatto con la natura e aprire la mente a una nuova conoscenza. Dopo il primo appuntamento sul Lago di Varano Gargano Natour si sposta a sud del promontorio e precisamente a “Monte Saraceno”, nel territorio di Mattinata, dove il seminario fotografico avrà come scenario un antico insediamento del popolo dei Dauni e i ruderi di un appostamento militare della prima guerra mondiale. “3000 anni di storia”, il sottotitolo dell’iniziativa, è riferito proprio alla cronostoria

Leggi tutto »

Diario di esplorazione di due romani amanti del Gargano

Grazie ai social network ormai sta diventando abbastanza noto il fatto che il Gargano custodisca tanti gioielli, luoghi nascosti pieni di fascino e storia, spesso difficili da raggiungere per la posizione isolata e impervia. Ma, ovviamente c’è chi non si scoraggia, come fanno due visitatori abituali, romani, amanti del Gargano. La coppia avventurosa è quella di Maria Grazia e suo marito, “Nozzolone”, che ad ogni festa trovano occasione di tornare. Appunti e gps alla mano partono da Roma ed esplorano i valloni di Monte Sant’Angelo, le grotte nei boschi garganici e chi più ne ha più ne metta. Insomma, conoscono il Gargano molto meglio della maggior parte degli abitanti stessi, anzi, loro lo amano profondamente! Un lungo diario di viaggio testimonia l’attaccamento alla nostra terra; non mi resta che lasciarvi alla lettura che riserva anche tristi constatazioni, come quella sul diffuso fenomeno dell’abbandono di rifiuti in natura. Link diario di esplorazione sul Gargano

Leggi tutto »

Ricognizione preliminare sui rifiuti agricoli e sui sottoprodotti dell’agroindustria

Il presente studio rappresenta una prima analisi del contesto normativo delle tipologie e delle modalità di utilizzo di sottoprodotti e gestione dei rifiuti per le principali produzioni agricole e dei soggetti coinvolti, con l’obiettivo di fornire un quadro chiaro ed unico della situazione attuale relativa ai sottoprodotti di origine agricola, che sia da supporto alle scelte politiche da intraprendere. Download

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.