Hardcore Gargano Trekking – 11 novembre ????

Matteo Falcone, Domenico Sergio Antonacci e Giovanni Luca Russo insieme per proporvi il trekking di San Pasquale, itinerario tra i meno battuti ma ricco di suggestioni paesaggistiche, storiche e naturalistiche ???! Bando alle ciance, ecco le informazioni essenziali per chi vuole essere dei nostri: ?️ San Pasquale (Monte S. Angelo) ?️?️?️ ? 11 novembre 2018 ? Camminatori esperti (Difficoltà E) Posti limitati ? , modulo iscrizione in fondo! EVENTO FACEBOOK CON FOTO Pendenze a tratti elevate e fondo sconnesso rendono questo percorso di difficoltà medio-alta (per gli standard del Gargano), adatto a chi ama unire l’avventura all’esplorazione di nuove zone poco battute. Con voi ci saranno una guida naturalista, un geologo e una guida turistica a raccontarvi la ricchezza e la varietà di questo pezzo di Gargano sconosciuto ai più, tra piante, rocce e tracce storico-archeologiche. Case-grotta, pagliai, frantoi e infine, alla meta, un antico convento medievale scavato nella roccia noto come “San Pasquale” e la vicina necropoli, arricchiscono la valenza storica di questa zona oggi lontana da ogni via di comunicazione moderna. Si tratta di un percorso trekking che, seppur non lunghissimo, richiede un certo impegno per cui è sconsigliato ai neofiti e a chi non ha l’adeguata attrezzatura da trekking. ✔️INFORMAZIONI PERCORSO Lunghezza: 10 km circa (distanza indicativa, il percorso potrebbe subire variazioni a seconda delle condizioni meteo e del livello di esperienza dei partecipanti) Tempo di percorrenza: 6/8 ore Dislivelli tot: +270mt / -900mt Pendenze max: +44% / -48% Pendio medio: + 10% / – 14% Quota partecipante: 15€ Min partecipanti: 10 Max partecipanti: 20 ✔️ INFORMAZIONI: tel 3931753151 ✔️ ISCRIZIONI > https://goo.gl/forms/KBbuJ6CGIKv595Xp1

Leggi tutto »

Canis Lupus italicus: nuovi orizzonti di ricerca – 10 novembre 2018

Il 10 novembre si terrà, presso l’Auditorium delle Clarisse (Monte s. Angelo, Foggia), il convegno “Canis Lupus Italicus: nuovi orizzonti di ricerca e strategie per la mitigazione del conflitto tra uomo e predatore“.  Questo evento, organizzato dal Parco Nazionale del Gargano e dal Centro Studi per l’Ecologia e la Biodiversità degli Appennini – Project Wolf Ethology, vedrà partecipare biologi, naturalisti, medici veterinari, esponenti del Parco Nazionale del Gargano e organizzazioni locali per la salvaguardia degli animali.  Questo convegno avrà, come tema centrale, la mitigazione del conflitto tra attività umane (in particolare la zootecnia) e la presenza del lupo nel territorio del Gargano, da sempre legato in modo indissolubile all’allevamento bovino e ovi-caprino. In un contesto così particolare, la fusione di dati già raccolti e nuove metodologie di studio e sinergie collaborative possono rafforzare il processo di creazione di una rete collaborativa efficace e concreta tra tutti i portatori di interesse, tutelando cosi’, in primis, gli allevatori e al tempo stesso la biodiversità.  Al convegno prenderanno parte:  Dr. Claudio Costanzucci (VIcepresidente PNG) Dr.ssa Grazia Nardelli (OFR Puglia) Prof. Giampaolo Pennaccioni (Naturalista, Direttore CSEBA) Prof. Antonio Camarda (DVM, ECPVS, Docente UNIBA, Responsabile Sanitario OFR Puglia) – 16:00 Origine e unicità del lupo appenninico – Dr. Davide Palumbo  – 16:15 Uomini e lupi: la transumanza attraverso i secoli – Dr. Corrado Guacci (Presidente Società Italiana per la Storia della Fauna “Giuseppe Altobello” Onlus) – 16:30 La colonizzazione del lupo sul promontorio del Gargano – Prof. Giampaolo Pennacchioni (Naturalista, Direttore CSEBA) – 16:45 Il lupo: tecniche di monitoraggio e risultati nel Parco Nazionale del Gargano – Dr.ssa Carmela Strizzi (Direttore F.F. PNG), Dr. Lorenzo Guadiano ( Ricercatore Facoltà di Biologia UNIBA) – 17:00 Canis lupus e Canis familiaris: conflitto interspecifico per il controllo del territorio e delle risorse trofiche in area non protetta a

Leggi tutto »

Scarica gratis l’Atlante dei Vitigni Tradizionali di Puglia

Continua il percorso di riscoperta delle piante coltivate anticamente in Puglia. Dopo aver pubblicato l’atlante dei frutti antichi e l’almanacco delle specie orticole pugliesi questa è la volta dei vitigni tradizionali di Puglia. Si scopre un Gargano ricco di vite, sopratutto nella zona di Vico del Gargano grazie ai decennali studi del prof. Nello Biscotti. Tra le curiosità l’uva sciavonesca di Vieste, termine probabilmente derivato da “schiavonesca” ovvero dalmata, a testimoniare gli antichi e frequenti rapporti tra Gargano e coste balcaniche. Buona lettura. Scarica qui

Leggi tutto »

Ferrovia economica sul Gargano, progetto di massima datato 1889

Ferrovia economica sul Gargano, progetto di massima datato 1889 a cura dell’Ing. Luigi Schisano.Siamo 40 anni prima dell’inaugurazione della Ferrovia del Gargano.Questo progetto prevedeva anche una linea che, entrando dalla valle di Stignano, attraversava San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo; fa una certa impressione vedere la cartografia di questa seconda linea mai realizzata.Ringrazio Giuliano Parviero per avermi mostrato il documento.

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.