FOTO – Il Papa in visita sul Gargano

Oggi Papa Francesco a San Giovanni Rotondo, “pellegrino tra pellegrini”… ..e pellegrini saremo a Foggia, tutti insieme, mercoledì 21 per la grande marcia della memoria organizzata da Libera in ricordo delle vittime innocenti del male chiamato MAFIA.  “Abbiate coraggio di avere coraggio”, ha detto ieri Don Ciotti a Monte Sant’Angelo. Ascoltiamolo.

Leggi tutto »

Monte Sant’Angelo da riscoprire, per un nuovo turismo

Monte Sant’Angelo da riscoprire è quella del patrimonio culturale rupestre, nei valloni ma anche a due passi dal centro storico. Siamo in “Largo dei Prugni”, a 100 metri dal famoso Rione Junno (che, per le cronaca, di medievale ha ormai ben poco..a dispetto di quanto riportato su siti e guide). Qui l’edilizia moderna ha risparmiato terrazzamenti, case-grotte, strade nella roccia e antichi sistemi di raccolta delle acque piovane. Qui troviamo la vera Monte Sant’Angelo del passato, quella, spesso rimpianta, del Rione Fossi distrutto negli anni 70 (e tanti montanari fanno giuste analogie con Matera)….un angolo suggestivo e pittoresco che stupisce e sorprende per la bellezza potenziale che potrebbe esprimere con un’intelligente e delicato intervento di riqualificazione. La Monte Sant’Angelo del turismo e della cultura può andare anche oltre San Michele (tutto il rispetto), guardiamoci attorno e cogliamo le molteplici ricchezze, volgiamo lo sguardo a nuove strade per una nuova offerta turistica.

Leggi tutto »

Dalle Isole Tremiti il nuovo blog dedicato al mare

Il diving MARLINTREMITI, situato sull’Isola di San Domino nell’arcipelago di Tremiti, lancia il suo blog,  news eventi informazioni curiosità news eventi informazioni curiosità news, eventi, informazioni e curiosità dal mondo del mare. Marlintremiti è una realtà attenta al rispetto dell’ambiente marino, attiva da anni in campagne di pulizia dei fondali delle Isole Tremiti e nella ricerca storica subacquea che riguarda le tre isole.  Con il nuovo blog si vuole rafforzare maggiormente la mission di divulgazione sul mondo marino e delle Diomedee. Link al blog news eventi informazioni curiosità news eventi informazioni curiosità

Leggi tutto »

Documentario “Soglia messapica”, la Puglia greca vicina a noi

Un documentario che ci dice tanto della “Puglia greca” che ancora sopravviveva in Salento fino al dopoguerra. La cosa più impressionante è che nel lamento delle prefiche, durante i funerali, veniva ancora citato Caronte. Relitti di una civiltà lontanissima, ancora precedente a quella romana. Maurizio Agamennone, nel libro Musica e tradizione orale nel Salento. Le registrazioni di Alan Lomax e Diego Carpitella (agosto 1954), recentemente pubblicato da Squilibri, nel raccontare la singolare storia del canto Rirollallà (ne parlo nella mia recensione, che si può leggere qui ), fa riferimento ad un documentario radio dal titolo Soglia messapica, realizzato per il terzo canale radio della Rai da Roberto Costa(1), e mandato in onda il 6 maggio 1954, in cui una registrazione del canto – una sorta di pizzica-pizzica per due voci, accompagnata da un bizzarro strumento a percussione, probabilmente un coperchio di una pentola – venne trasmesso per la prima volta, presentato come musica usata nella terapia del tarantismo. Leggi tutto

Leggi tutto »

Quel maledetto febbraio del ’56 che portò tanta neve e miseria sul Gargano

di Maria Teresa Rauzino Neve a Rodi Garganico, 1956 Archivio Antonio Laid “La nevicata del ’56. (Non sempre la neve è gioia )” è l’incipit di un post apparso,  il pomeriggio del 28 febbraio sul profilo Facebook di Carmine d’Anelli, sindaco di Rodi Garganico, in un momento di pausa dell’alacre lavoro per l’emergenza neve che ha interessato in questi giorni il Gargano nord.  “Io nascevo un anno dopo – racconta d’Anelli –   ma gli echi del disastro mi furono chiari quando nel 1965, abitavo in Corso Umberto al 17 e guardavo dalla finestra una moltitudine di persone che in una notte da lupi portavano in processione la nostra amatissima Madonna della Libera. Mi ricordo che mio padre aveva gli occhi madidi di lacrime. In lui e in tanti padri c’era lo spettro del ’56, quando una tormenta come questa distrusse i nostri agrumeti, compromettendo il futuro di intere generazioni. Molte furono le famiglie che, a causa di quel disastro, dovettero emigrare in cerca di fortuna. Stanotte ed oggi, mi sono tornati alla mente quei ricordi e quel dolore!”. Non lo nego, ma mi è subito venuta la curiosità di sapere cosa fosse successo in quelle fatidiche annate, citate dal sindaco, in cui la neve cadde in modo eccezionale sui nostri paesi garganici, provocando le gelate che misero K.O. gli agrumeti rodiani e vichesi.  Da una rapida ricerca sul sito www.internetculturale.it, riguardo alla prima nevicata, quella del febbraio 1956, ho trovato le copie di giornali d’epoca, “Il Faro”, e “Il Foglietto”, e un ordine del giorno del Consiglio Provinciale.  Dagli “Atti del Consiglio provinciale di Capitanata (1956, numero unico, vol. 1 pag 95 )” si evince che il  Consiglio, presieduto da Luigi Allegato, riunito in sessione straordinaria il 18 febbraio 1956, in prima convocazione approvò all’unanimità il seguente “Ordine del giorno

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.