Il più grande ritrovamento di reperti archeologici della storia, un tesoro rubato alla provincia di Foggia

Oltre 5000 pezzi, oltre 40 milioni di euro di valore. Rubati alla nostra terra (ma anche in Sicilia e Toscana), dai tombaroli che imperversano nelle nostre campagne e comprano il silenzio di molti in cambio di pochi euro…vergognamoci! “Degli oltre 5mila reperti – spiega a l’Immediato il professor Giuliano Volpe, ex rettore dell’Università di Foggia e presidente del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici – almeno 4mila provengono dalla Puglia. Di questi, il 70-80% fa riferimento alla provincia di Foggia, dove si riforniva prevalentemente Becchina,  mentre una parte marginale può essere riferibile all’area messapica. Adesso bisognerà analizzare con precisione le opere per darle una collocazione territoriale precisa…”. Nonostante ciò Becchina, il “mercante”, non ha scontato un solo giorno di galera, perchè il suo reato è caduto in prescrizione. E oggi vive a Castelvetrano, è proprietario di due magnifici edifici di grande valore storico-artistico (Palazzo ducale dei principi Pigantelli Aragona Cortes Tagliavia e un bellissimo feudo sempre dei principi Pignatelli Cortes), gestisce due cementifici e commercializza in tutto il mondo l’olio extra vergine d’oliva che produce nelle sue campagne, attraverso l’etichetta “Olio Verde”. Quel che alle forze dell’ordine sembra certo è che l’azione di contrasto avviata attraverso “l’operazione Teseo”

Leggi tutto »

VIDEO: Herdonia, storia di una città romana nel Tavoliere delle Puglie

Non molti sanno che a circa 20 chilometri da Foggia, poco fuori l’abitato di Ordona, si trovano i resti di Herdonia, città romana fra le più importanti dell’Apulia et Calabria, fiorita soprattutto in epoca traiana. Teatro dello scontro, durante la seconda guerra punica, fra l’esercito cartaginese di Annibale e quello romano comandato dal pretore Gneo Fulvio Flacco, dove quest’ultimo fu completamente annientato. Herdonia, video 1963 La storia a rischio, l’emergenza archeologica della Puglia Cinquanta anni di archeologia a Herdonia Herdonia, alle pecore!

Leggi tutto »

É il tempo dell’arte: ad Apricena apre la galleria d’arte “La casa di Michele”

É il tempo dell’arte! Inaugura ad Apricena la galleria d’arte: La casa di Michele. Uno spazio espositivo dedicato al viaggio di scoperta della creativitá artistica dell’essere umano, aperto a tutte le forme d’arte fissate ad un supporto ma anche all’arte in divenire…..Esperienza diretta alla celebrazione dell’arte vista come ponte di congiunzione tra l’assoluto ed il mondo fisico, tra la Sorgente dell’Universo ed il Pianeta Terra, tra l’idea e la materia.Prima fermata il 17 gennaio prossimo: mostra di pittura materica di Franx Ciava “Entropie ed Inclinazioni”, reading tratto dal romanzo di J.G. Ballard “La mostra delle Atrocitá” (Michele Melchionda), dj set di musica classica (Luciano Castelluccia). L’appuntamento é alle 21,00 del 17 gennaio in Viale Marconi ad Apricena per l’inaugurazione della Galleria e il Vernissage. Barbara Violano. Contatti: Barbara Violano +39 393 5683594 Francesco Ciavarella +39 349 3613453

Leggi tutto »

Suggestioni fotografiche di una giapponese sessantenne a spasso per il Gargano

Alfredo Monteleone ci invia alcune foto scattate qua e là per il Gargano con una Yashica medio formato degli anni ’50. Cosa ci fa una giapponese sessantenne a spasso per il Gargano? L’idea della raccolta fotografica è basata innanzitutto sulla ricerca di formati e supporti che si distinguessero dalla quello attualmente più utilizzato (3:2 digitale). Dopo vari tentativi la scelta è ricaduta sulla pellicola 6×6 B/N. Le foto sono state infatti scattate con una biottica giapponese degli anni ’50 trovata in un mercatino. Il bianco e nero mette in risalto trame e chiaroscuri mentre il formato quadrato è favorevole nell’esaltare determinate composizioni geometriche. Ne viene fuori una raccolta di immagini fuori dal tempo che mette in luce gli angoli di territorio Garganico rimasti piuttosto immutati col passare degli anni; di fatto a prima vista le immagini risultano difficilmente collocabili temporalmente. Luoghi: Monte Sant’Angelo – Pulsano – Rodi

Leggi tutto »

Fotogallery: I lupi avvistati sul Gargano negli ultimi anni

Gallery in costruzione. Inviateci le vostre foto su info@amaraterra.com o sulla fanpage facebook. Scarica “Ricerca scientifica e strategie per la conservazione del lupo (Canis lupus) in Italia“ Il lupo appenninico, Canis lupus italicus, è un mammifero carnivoro della famiglia dei Canidi. Lupi e ibridi, approfondimento   Considerato il progenitore del cane, il lupo è specie protetta quindi è vietato cacciarlo.  Eppure ogni anno in Italia vengono uccisi 300 lupi dai bracconieri: 1 ogni 29 ore. Oggi si stima che in Italia vivano 1.600/1.900 lupi in un’area di 74.000kmq. I lupi vivono in branchi da 4 esemplari e ogni branco occupa circa 150/250 kmq di territorio.    I lupi non attaccano l’uomo. L’uomo è il principale predatore del lupo. I bracconieri uccidono i lupi con bocconi avvelenati.  Uccidere i lupi significa sgretolare i branchi. I lupi si nutrono di prede selvatiche Senza branco e selvaggina (uccisa dai cacciatori), si avvicinano al bestiame domestico. Cani da pastore e reti elettriche riducono al minimo gli attacchi dei lupi. I lupi sono pericolosi per i cani che vengono lasciati fuori casa dall’uomo. La convivenza tra uomo e lupo è possibile.  RICORDIAMO CHE IL LUPO NON ATTACCA L’UOMO SE NON IN CONDIZIONI ECCEZIONALI PER CUI LA

Leggi tutto »

Trovato un lupo ferito da arma da fuoco a San Nicandro Garganico. Muore poco dopo.

A nulla, purtroppo, sono serviti i tentativi di soccorso. La foto è di Amedeo Coppola, lo stesso che prontamente ha segnalato la presenza dell’animale al Corpo Forestale dello Stato. Il lupo è stato sparato al collo, un gesto vile di un “uomo” qualunque che, col fucile a tracolla, crede di poter fare il buono e il cattivo tempo a suo piacimento. Non servono altre parole. Per saperne di più sannicandro.org Per vedere le foto degli avvistamenti del lupo sul Gargano negli ultimi anni clicca qui Ancora vivo, con gli occhi aperti

Leggi tutto »

VIDEO: Il silenzio degli eremi

Un video di Davide Azzarone interamente girato in un posto unico nel suo genere, Pulsano nel Gargano. Un posto di meditazione, silenzio, pace e tranquillità. Dove poter riflettere con se stessi rimanendo senza fiato dinnanzi alle meraviglie che si presentano. Buona visione!

Leggi tutto »

L’astronauta Samantha Cristoforetti fotografa il Gargano dalla Stazione Spaziale Internazionale

Solo qualche giorno fa avevamo pubblicato le foto della ISS dal Gargano ed ora Samantha “contraccambia” con questo scatto spettacolare del nostro promontorio. Il suo commento: Clear skies over Gargano in #Italy this morning. Cieli sereni sul Gargano stamattina! (link al tweet) Aggiornamento nuova foto: Ciao #Foggia e dintorni! Including @ItalianAirForce airbase Amendola where I trained for almost 1 year.  Notare il rosso delle Saline di Margherita di Savoia (provocato dalla stessa alga che rende i fenicotteri rosa). Ciao Samantha! Leggi anche: La fava di Carpino (presidio slowfood) nello spazio con Samantha Cristoforetti Altre foto del Gargano dallo spazio

Leggi tutto »

Streghe e lupi mannari nella notte di Natale

di Michele Giuliano Miti e leggende mi hanno sempre affascinato. La cultura più profonda di ogni popolo credo non ne possa fare a meno. Quando poi il mito o la leggenda tocca l’oscuro, la superstizione, è ancora più intrigante. Credo che nessuno sappia come origina un mito, come nasca una leggenda. Si parte sempre da tempi lontanissimi e da tradizione orale. Fino a che qualcuno non ne fissa sulla carta i fondamentali. E’ stato così anche per le grandi opere di Omero, Iliade e Odissea, e così sarà ancora in questi tempi di computer e di internet. Ora senza nulla togliere ai grandi miti e ai Classici citati, mi piacerebbe per esempio cercare di illustrare le leggende “oscure” legate alla ricorrenza del Natale. Il Natale, in effetti, è una ricorrenza cristiana che si è sovrapposta a precedenti ricorrenze pagane. Una per tutte la festività del solstizio d’inverno! Ma questo, ora, poco importa. Importa invece notare che questa festività è ricca di magia, di credenze e di superstizioni. Ve ne ricorderò alcune. E’ proprio in questa notte che è possibile trasmettere “il potere” di togliere il malocchio. E’, infatti, credenza diffusa che solo in questa notte coloro che possiedono questo e

Leggi tutto »

Startrail e timelapse del passaggio della ISS (Stazione Spaziale Internazionale) sulla Provincia di Foggia – 24 dicembre 2014

di Domenico Sergio Antonacci Alle 18.20 circa nei cieli italiani c’è stato uno dei tanti passaggi della Stazione Spaziale Internazionale a bordo della quale dove c’è l’italiana Samantha Cristoforetti.  Nell’immagine seguente, in giallo, la traiettoria della ISS (a 400km di quota) che è passata precisamente sopra la nostra provincia. La linea in giallo è la traiettoria della Stazione Spaziale Internazionale sopra il Molise e Provincia di Foggia Ho provato a fotografarla con discreti risultati con la mia apparecchiatura fotografica non adatta allo scopo…ma per lo meno si vede. Qui un mezzo startrail; la scia è la posizione della ISS a distanza di alcuni secondi; il paese sotto il cielo è Carpino. La tecnica dello startrail consente di disegnare la scia dell’oggetto interessato sovrapponendo più fotografie scattate in sequenza. E pensare che lì su c’è la fava di Carpino..(clicca qui per saperne di più)  Ho fatto anche un brevissimo timelapse. Consiglio la visione almeno in HD (meglio Full HD)    Per chi volesse seguire gli spostamenti della ISS e scoprire i prossimi passaggi sull’Italia AGGIORNAMENTO 27 DICEMBRE: SAMANTHA CRISTOFORETTI FOTOGRAFA IL GARGANO  

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.