VIDEO: LA PODOLICA DEL GARGANO

Vota il video sul caciocavallo podolico del Gargano!  Apri, vedi e clicca sul mi piace sotto al video nella pagina AUTORE: Daniele Bisceglia TITOLO DEL VIDEO: La podolica del Gargano STORIA:  FOGGIA: Carpino Folk Festival ORGANIZZAZIONE NON PROFIT: Associazione Culturale Carpino Folk Festival – See more at: http://www.esperienzeconilsud.it/unastoriaconilsud/2014/07/16/la-podolica-del-gargano/#sthash.uQgscHNb.dpuf AUTORE: Daniele Bisceglia TITOLO DEL VIDEO: La podolica del Gargano STORIA:  FOGGIA: Carpino Folk Festival ORGANIZZAZIONE NON PROFIT: Associazione Culturale Carpino Folk Festival – See more at: http://www.esperienzeconilsud.it/unastoriaconilsud/2014/07/16/la-podolica-del-gargano/#sthash.uQgscHNb.dpuf Conoscere il Sud Italia vuol dire conoscere le sue storie, le piccole e grandi vicende personali depositarie di una tradizione che non si racconta a parole ma a gesti, i gesti di un sapere pratico che rappresenta un’eredità culturale inestimabile. Nell’ambito di un’iniziativa indetta da “Fondazione per il Sud”,  il Carpino Folk Festival in collaborazione con giovani videomaker dell’area garganica, ha deciso di raccontare i gesti di una tradizione secolare, quella della produzione di caciocavallo podolico con un video intitolato “La podolica del Gargano”. Vota il video sul caciocavallo podolico del Gargano!  Apri, vedi e clicca sul mi piace sotto al video nella pagina

Leggi tutto »

IL PROGRAMMA UFFICIALE DEL CARPINO FOLK FESTIVAL 2014

Il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni  dal 01 Agosto al 10 Agosto 2014 Tutti gli eventi sono ad ingresso libero  Dal 01 all’10 Agosto 2014 CONCORSO VIDEOMAKER – PREMIO ROCCO DRAICCHIO VII EDIZIONE “SPIRITUS MUNDI” ———————————————————– 08 – 09 Agosto 2014 LABORATORIO MUSICALE DI TAMBURELLO Antonio Marotta – “Terapia e folklore“ ———————————————————–  3 – 10 Agosto 2014MEMORIE DI UN TERRITORIO, LE VIE ANTICHE DI CARPINOVisita guidata all’interno del centro storico di Carpino.Progetto Principi Attivi 2008, ideatore Pio Gravina, guida turistica Domenico Sergio Antonacci ———————————————————–  01 Agosto 2014 PIAZZA GAL / CARPINO FOOD FESTIVAL CANTAR VIAGGIANDO – “Una valigia di ricordi” “Un viaggio slow a bordo dei vagoni delle Ferrovie del Gargano” Ore 15.00 in viaggio tratta San Severo/Calenella NELLO BISCOTTI – “Al Monte Gargano, tra mitologie, letteratura e scienze naturali” Conducono NELLO BISCOTTI e NICOLA GIULIANO accompagnamento della chitarra battente di LUCA D’APOLITO   Ore 17.00 dalla stazione di Calenella VISITA ALLA NECROPOLI PALEOCRISTIANA DI MONTE PUCCI con la guida DOMENICO SERGIO ANTONACCI e le incursioni del botanico NELLO BISCOTTI UN FESTIVAL CHE COINVOLGE IL TERRITORIO Ore 21,00 a Vico del Gargano (Santa Maria Pura) “Dal Gargano al Salento con Le confraternite di Vico del Gargano” di Giovanni

Leggi tutto »

La storia (mai compiuta) del porto commerciale e militare più grande d’Europa nel Lago di Varano

di Domenico Sergio Antonacci Nella seconda metà dell’800, in piena età positivista, fioccano gli scritti sui possibili utilizzi del Lago di varano come porto commerciale e militare. Tra i primi (vedi aggiornamento a fine post) quello del senatore del Regno Giuseppe Aurelio Lauria (1862), su stimolo dell’ingegnere Francesco Paolo Albanese (1861). L’idea dell’utilità del “Porto Varanese” nello scritto “Porto di Varano, idee di Giuseppe Aurelio Lauria” era basata su alcuni dati di fatto: prima o poi ci sarebbe stata una guerra con l’Impero Austro-Ungarico e una base nel medio Adriatico avrebbe costituito un grande vantaggio; in Europa non c’erano porti ampi come quello ipotizzato del lago di Varano (non aveva bisogno di rada vista l’ampiezza); la materia prima era a disposizione in loco: mano d’opera dalla colonia penale delle Tremiti, legname, catrame e pece dai boschi, ferro dal sottosuolo (si credeva che le rocce garganiche fossero ricche di ferro); sul lato commerciale tante sarebbero state le materie da esportare: grano, lana, tessuti in primis; a sostegno di tale scenario c’era quello dell’apertura del canale di Suez. Lunghe sono le descrizioni dell’anfiteatro naturale che circonda il lago, immaginando le due foci alle estremità, i fari di Rodi e Devia, fortificazioni e

Leggi tutto »

Sequestrate 40 abitazioni abusive tra Monte Sant’Angelo e Manfredonia

Decine di case e villette abusive, a due passi dal mare, sorte tra Monte Sant’Angelo (Foggia) e Manfredonia, alle porte del Gargano, sono state sottoposte a sequestro nell’ambito di indagini dei Forestali del Comando Stazione di Mattinata e del personale del Comando di Polizia Municipale di Monte Sant’Angelo, dirette dalla Procura di Foggia. Denunciati i 30 proprietari. Il sequestro – che ha riguardato anche l’intera area di 65mila metri quadrati – è stato disposto dal Tribunale di Foggia ed effettuato dal personale del Corpo forestale dello Stato (Comando Provinciale di Foggia, Comandi Stazione locali e unità in servizio presso la Sezione di Polizia Giudiziaria del Tribunale di Foggia) in collaborazione con il personale del Comando di Polizia di Monte Sant’Angelo. I presunti responsabili, circa 30 proprietari, sono stati denunciati per reato di lottizzazione abusiva e violazioni dei vincoli paesaggistici della zona e dei Piani regolatori comunali. Attraverso il frazionamento e la vendita di terreni in un’area attualmente a vocazione industriale ma originariamente destinata a zona agricola – secondo quanto accertato nel corso delle indagini – sono state abusivamente costruite numerose abitazioni con altrettante opere di urbanizzazione per la viabilità interna e per l’illuminazione e la recinzione dei lotti, di entità

Leggi tutto »

La genesi della Biblioteca di Foggia

Bisogna tornare al 1834, quando, secondo gli Annali Civili del Regno delle Due Sicilie, l’Intendente di Capitanata Gaetano Lotti pensa di aprire una biblioteca. Erano altri tempi a Foggia. Vi riporto le pagine del libro (da Google Books) dalle quali è possibile carpire molte informazioni: Palazzo Arpi, che ospitò la biblioteca comunale Salva le immagini per una lettura più comoda: Img 1 – Img 2 – Img 3 – Img 4  E la storia continua…. Approfondimento 1 Approfondimento 2

Leggi tutto »

VOTA L’ABBAZIA DI KALENA COME TUO LUOGO DEL CUORE FAI, insieme possiamo farcela!

Dell’Abbazia di Kàlena se ne sente spesso parlare ma alle parole non seguono mai i fatti. Il bene, in mano privata, è in un grave stato decadente ma una tra le abbazie più antiche d’Italia non merita questo. Perciò puoi dare una mano anche tu per cambiare qualcosa, semplicemente votando l’abbazia su questo sito (puoi votare anche tramite l’app per smartphone ) Risalente a prima dell’ XI sec.(forse all’872) l’abbazia di Santa Kàlena è una delle più antiche e preziose d’Italia. Situata a pochi chilometri da Peschici (Fg), l’abbazia è un interessante esempio di architettura romanica. Inizialmente sorta come complesso benedittino era rinomata come una delle più ricche ed importanti della zona. In alcuni documenti risalenti al 1023 si fa riferimento ad un atto di vendita (vd. A. PETRUCCI, Codice diplomatico del monastero benedettino di S. Maria di Tremiti (1005-1237), Roma 1960.) siglato dal vescovo di Siponto, con il quale Santa Kàlena fu ceduta al monastero di Santa Maria di Tremiti ( ecclesia deserta in loco qui vocatur Kàlena, cuius vocabulum est sancta Maria). L’appello del comico Pinuccio Questi due complessi esercitavano un forte potere su tutto il territorio, tanto da richiamare l’attenzione di uno dei centri nevralgici della cultura

Leggi tutto »

VIDEO: La capra garganica a pascolo a Carpino

  La razza caprina è originaria del promontorio del Gargano in Puglia, dove è concentrata la maggior parte dei capi e da dove si è diffusa in Campania, Basilicata, Molise, Abruzzo e Calabria. Alcuni nuclei sono stati introdotti anche in Lazio e Toscana.

Leggi tutto »

A Carpino si rivive la raccolta della fava, partecipa anche tu alla Festa della Pesatura della Fava

Sarà dedicata alla Vicia Faba Major, quella che si celebrerà a Carpino, in provincia di Foggia, il 29 giugno, in una giornata che si annuncia carica di significati ed esperienze e che si preannuncia come un’occasione per molti di entrare in contatto con il mondo ancora vivo e vitale delle antiche tradizioni contadine. Un Festa carica di fascino, tradizioni, cultura dedicata ad uno dei prodotti più rinomati della tradizione gastronomica pugliese: la fava di Carpino, prodotto autoctono e presidio Slow Food. «L’idea di questa iniziativa», assicurano gli organizzatori, «è quella di una lunga festa in campagna, un’occasione per stare insieme direttamente con i contadini e le aziende agricole locali produttrici di questo fantastico legume dalle ottime proprietà nutrizionali come ridotto valore calorico, elevato contenuto di proteine, carboidrati, vitamine, sali minerali e fibre». La fava di Carpino, infatti, presenta una buccia sottile, molto friabile, con polpa dal gusto ed aroma intenso, con un elevato contenuto di sali minerali, antiossidanti, in particolare dopamina, sostanza che svolge un ruolo importantissimo sul sistema nervoso e nella terapia del morbo di Parkinson. La manifestazione, che si terrà grazie all’Associazione “Fava di Carpino” in collaborazione con l’Associazione Culturale Carpino Folk Festival e la Proloco locale e

Leggi tutto »

Varano Lake Triathlon 27-28-29 giugno 2014

www.varanolaketri.net La gara clou, il triathlon 113k si svolgerà la domenica, mentre nella giornata di sabato è indetta una gara  di triathlon Sprint (sulle distanze di 750mt Nuoto, 20km Bici, 5km di corsa) per gli atleti più giovani e per chi vuole avvicinarsi a questo sport. Attenzione alle chiusure delle strade al traffico di domenica 29 (info qui)

Leggi tutto »

#orotralemani, Pinuccio e Sabino entusiasti delle bellezze del #Gargano

di Pino Romondia e Domenico S. Antonacci Il tour con Pinuccio è finito troppo in fretta ma la mission è stata perseguita alla lettera. #orotralemani è stato il “viaggio” con Pinuccio per vivere il Gargano e scoprire con lui il nostro oro tra le mani cercando di smuovere l’orgoglio garganico e stimolando la partecipazione dei garganici, sia reale che virtuale tramite l’hashtag #orotralemani. Abbiamo visitato diversi luoghi ma ne avremmo voluti vedere molti di più; le “preghiere” su twitter erano davvero tante e il tempo non abbastanza; le tappe sono state sostanzialmente quelle tra Peschici e Torre Mileto, ovvero sulla fascia costiera (marina e lacustre). Pinuccio è stato entusiasta del Gargano, dei suoi colori, dei suoi sapori (a proposito, grazie ai ristoranti Trabucco da Mimì e Il Giardino) e di chi lotta per migliorare qualcosa, dal pastore Asso all’associazione Penelope Argod che gestisce il centro visite di Torre Mileto. Ha colto chiaramente il dolce far niente di tanti che siedono alle poltrone e ha incitato i giovani incontrati a resistere e combattere per far valere il proprio diritto al futuro. Intanto potete vedere il suo primo video qui (a breve il secondo) Video intervista di Sannicandro.org Twitter #orotralemani Facebook #orotralemani

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.