Prime tracce della coltivazione della patata sul Gargano

La coltivazione della patata, proveniente dall’America, sarà “rivoluzionaria” per combattere la fame delle classi meno abbienti.
Padre Manicone a inizi ‘800 ne lamenta la mancanza sul Gargano nella sua “Fisica Appula” ma pare, invece, che i primi esperimenti fossero già cominciati.
Da quanto riporta Francesco Nardella in “Memorie storiche di San Giovanni Rotondo” (1894), la prima coltivazione di patata sul Gargano risale al 1790, grazie al Governatore Francescantonio Pizzi, barese che per primo farà coltivare la patata a San Giovanni Rotondo, da allora centro noto nella tradizione popolare per l’accezione di “magnapatan” data ai suoi abitanti.

Frammento da Memorie storiche di San Giovanni Rotondo (1894)

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *