Tutti i film girati sul Gargano ed in provincia di Foggia

AGGIORNAMENTO GENNAIO 2013: ATTENZIONE, QUESTO POST NON CONTIENE TUTTI I FILM; IN SEGUITO A NUOVE RICERCHE E SEGNALAZIONI SONO EMERSI DECINE DI NUOVI TITOLI. PROSSIMAMENTE SARA’ PUBBLICATA UNA NUOVA VERSIONE DI QUESTO POST AGGIORNATA.

di Domenico S. Antonacci – Giugno 2010

Il Gargano è stato più volte meta dalle troupe cinematografiche; vediamo di seguito un elenco:

AGGIORNAMENTO 19/06/2010
Alcuni giorni dopo la pubblicazione del post ho fatto ricerche più approfondite sui film (mi arrivavano segnalazioni di altre pellicole infatti) ed il risultato è stato che ne ho trovati ben 13 (alcuni però sono girati fuori dal Gargano ma comunque in provincia di Foggia):

1912 Manfredonia (Manfredonia)
1964 The High Bright Sun oppure McGuire, Go Gome! (Monte Sant’Angelo e Manfredonia)
1968 Violenza al sole oppure Blow Hot, Blow Cold (Isole Tremiti)
1974 Il soldato di ventura (Lucera)
1975 Bianchi cavalli d’Agosto (Pugnochiuso,Vieste)
2000 Padre Pio (San Giovanni Rotondo)
2000 Vola Sciusciù (Vieste)
2002 Ti voglio bene Eugenio (Foggia)
2004 Un amore possibile (Foggia)
2005 Inatteso (Stornara)
2006 Jimmy e i suoi fenomeni (Lucera)
2008 Un’estate al mare (Peschici)

2008 Il male assoluto (Peschici)
2010 Noi credevamo (Bovino)

AGGIORNAMENTO 23/02/2011
Artefacendo Lab ci scrive: Ciao Domenico, volevo segnalare per il tuo blog ” L’intrusa ” girato tra
San Menaio e Vico (Garganica Film 1927) , “Bachna Ae Haseeno –
Salvarsi è Facile ” (Yash Raj Films )uscito ad agosto 2008, ” House Full
” agosto 2010 girato a Mattinata. 

AGGIORNAMENTO 19/07/2011
Continuano le segnalazioni nei commenti…andate in fondo alla pagina per leggerli (commenti)

Con molta pazienza nel corso di alcuni mesi ho trovato e visto quasi tutte queste pellicole tranne Zefat (che ancora non esce), Zana e Il ragazzo di Ebalus (che dovrei riuscire ad avere prossimamente comunque).

Il territorio non è mai “protagonista” ma svolge sempre la funzione di sfondo alla storia ad eccezione di Non si sevizia un paperino dove tra grotte, scoscesi pendii e centro storico è dato un ruolo importante al luogo.

Iniziamo ora in ordine cronologico una breve descrizione con immagini dei vari film:

La morte civile è stato girato interamente a Monte Sant’Angelo, anche le scene interne sono state fatte nelle case di Monte; ringrazio Emanuele Starace per avermi dato questa informazione.
IL FILM E’ VISIBILE QUI

Ne Il figlio dell’uomo riconosciamo Peschici e Monte d’Elio (tra i due laghi) e la spiaggia di Capojale; per altre informazioni vi rimando a questo link (a cura di Teresa Rauzino).

La Legge, film girato a Carpino, Peschici e Rodi, vede protagonista la piazza del popolo di Carpino..ci sono alcune scene sulla spiaggia di Rodi (è visibile anche la cupola della Chiesa della Madonna della Libera) e a Peschici. Per chi ne volesse sapere di più ne abbiamo parlato in un post precedente. 

Il sole scotta a Cipro vede come location Mattinata (con il suggestivo Monte Saraceno e la sua necropoli, tra l’altro all’inizio del film sono ripresi degli scavi archeologici) e Manfredonia (credo nella base militare vicino al castello se ce n’è una, ma non posso confermarlo dato che non conosco Manfredonia).

L’antimiracolo è stato girato a San Nicandro e Lesina. Se volete vederlo è stato caricato anche su Youtube. Una curiosità da wikipedia: per realizzare questa sua idea il regista ha fatto tutto da solo, fotografia e montaggio compresi, vivendo un anno nei luoghi delle riprese e girando tutto con la macchina a mano.

In Debito coniugale compare Peschici, l’abbazia di Kàlena ed alcune torri costiere.

Non si sevizia un paperino, film girato a Monte Sant’Angelo; compare la scala “scannamugliera” (antica e lunga scalinata scavata nella pietra, uno degli accessi per i pellegrini che percorrevano la via francigena verso il santuario di San Michele), la valle carbonara, la zona di Pulsano, infine il centro storico di Monte con lo storico quartiere Junno. Alcune scene sono riprese anche nella Foresta Umbra.

Il ragazzo di Ebalus dovrebbe essere stato girato tra Peschici e Vieste.


La stazione (con Sergio Rubini) si svolge interamente nella stazione di San Marco in Lamis, nient’altro da dire se non che una volta viene citato Carpino (il video di seguito). “Per la sua opera prima Rubini ottenne sia il David di Donatello che il Nastro d’argento e riconoscimenti anche al festival di Venezia”.

I cavalieri che fecero l’impresa, con Raul Bova, è stato girato in Italia (Puglia e Umbria) ed in Francia; ho avuto alcune difficoltà a distinguere il Gargano tra le scene ma posso esser certo di aver visto la Foresta Umbra e la costa di Peschici. I ringraziamenti a fine film vedono tra gli altri:
Domenico Martella, azienda La Torre di Peschici, i comuni di Vico, Monte Sant’Angelo e Peschici, i carabinieri di Peschici, la Capitaneria di Porto di Manfredonia, l’ente Parco Nazionale del Gargano e la Polizia Municipale di Peschici.

Ne Nemmeno in sogno, il peggiore tra quelli visti, si scorge Vieste, Peschici varie volte (viene anche citato) e ci sono delle scene di comparse che parlano nel dialetto del Gargano. Non capisco il perchè invece del fatto che all’ingresso di Peschici sia stato apposto il cartello di benvenuto della città di Rodi Garganico.

Zana, da quanto ho letto, si svolge in parte a Foggia , poi a Cagnano e all’ex idroscalo abbandonato di San Nicola Imbuti.

Chi ruba donne, Craj e Les chanteur de Carpino sono film/documentari che hanno come tema principale la musica popolare…e dove dovevano girarli se non a Carpino dunque?

L’ultimo arrivato (quasi) è Zefat, girato a San Nicandro, di cui abbiamo parlato qui

In conclusione i film girati sullo sperone d’Italia sono sicuramente più di quelli che ci si aspetta ma il confronto con altre località “rivali” di mare ci vede sicuramente “sconfitti” se così possiamo dire.

Curiosità:
L’abbazia di Kàlena a Peschici compare ben in tre di questi film: Il figlio dell’uomo (grazie a Teresa Rauzino per la segnalazione), Nemmeno in sogno, Debito coniugale

Prossimamente alcune puntate di “Un posto al sole” saranno girate a Sant’Agata di Puglia (paese del subappennino dauno), cliccate qui per altre informazioni.

Il film sugli ebrei di San Nicandro Garganico
La Puglia e il cinema

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Ti potrebbe interessare anche:

31 commenti su “Tutti i film girati sul Gargano ed in provincia di Foggia”

  1. Complimenti per il post davvero molto dettagliato. Ti segnalo solo un'imprecisione relativa a Rodi: la cupola è quella del santuario della Madonna della Libera.

  2. L'abbazia di Kalena compare anche in varie scene del film "Il Figlio dell''uomo". Che non mi risulta sia stato girato a Capojale, ma sulle spiagge di Peschici (Manaccora, Manacore, etc)allora completamente incontaminate e prive di lidi e villaggi turistici.

  3. cortometraggi girati in provincia di foggia vi segnalo quelli di michele de virgilio e nicola scorza, poi l'altra parte di lorenzo sepalone girato a sant'agata di puglia nel 2010, il male assoluto girato a peschici nel 2008 e vamos a magnar companeros girato nel 2010 a lucera da luciano toriello. complimenti per la pagina. aggiornatela. gino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *