Vai al contenuto

San Giovanni Rotondo, ecco l´eliporto

Un quadrato con il lato di 42 metri, illuminato di notte, con un’elistazione ed un sistema antincendio automatico. L’elisuperficie di San Giovanni Rotondo, che si trova nei pressi del parcheggio “Pozzocavo”, ai piedi del paese, ha visto il taglio del nastro ed il volo inaugurale dell’Agusta AW 139 da quindici posti, che raggiunge le Isole Tremiti. E proprio il collegamento con le Diomedee, con Peschici e Vieste sarà uno degli obiettivi di questa elisuperficie, che è stata creata soprattutto come postazione di elisoccorso sanitario. L’elisuperficie di San Giovanni Rotondo è la terza, dopo Tremiti e Vieste, ad entrare in esercizio in provincia di Foggia.

Da Foggia alle Tremiti. Uno scalo costato circa 300mila euro, sui 3milioni di tutta la rete eliportuale pugliese, che da giugno a settembre sarà parte integrante della tratta Foggia-San Giovanni Rotondo-Vieste-Peschici-Tremiti e che potrebbe contribuire alla valorizzazione dell’aeroporto Gino Lisa di Foggia, in quest’ultimo periodo al centro di diverse polemiche tra chi vorrebbe chiuderlo e chi implementarlo.
L´assessore Minervini. “Ho sempre affermato – ha detto l´assessore regionale alla mobilità Guglielmo Minervini – che il Gino Lisa di Foggia è nei nostri interessi primari e la creazione di queste elisuperfici è sicuramente un primo passo per vallrizzare lo scalo foggiano, punto di partenza e di arrivo dei voli in elicottero. L´elisuperficie di San Giovanni è strategica per la sanità, perché è a tutti gli effetti un punto di elisoccorso da collegare con la Casa Sollievo, ma anche per la protezione civile e per lo spegnimento degli incendi, ovviamente da affiancare al turismo”.
Altri scali. Presto la provincia di Foggia sarà dotata di altri due scali eliportuali. Il primo, in ordine cronologico, a Peschici, mentre il secondo sui Monti dauni, a Celenza Valfortore.

Fonte: ilgrecale.it

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.