Vai al contenuto

Alla pulizia delle Isole Tremiti, bravi ragazzi!

Tris vincente per l’ambiente: Parco Nazionale del Gargano, Scouts e Isole Tremiti.

47
ragazzi, dai 16 ai 20 anni, dei Gruppi Scout Agesci di San Marco in
Lamis e Manfredonia, nel corso dell’ultimo weekend hanno tirato a lucido
le magnifiche Isole Tremiti riempiendo di gioia gli isolani ed i
turisti che hanno assistito alle loro piacevoli presenze tra gli
ombrelloni.

Il gruppo scout di San Marco in Lamis,
referente dell’iniziativa, ha svolto diligentemente l’intervento
educativo chiamato “Pulizia delle cale e dei litorali delle Isole
Tremiti” riscuotendo notevole successo.

I luoghi
interessati dall’operazione di pulizia sono stati Cala Tramontana, Cala
Inglesi, il molo di attracco dell’Isola di San Nicola e i murazzi della
banchina, la pineta di San Domino e Cala del Diamante dai quali sono
stati asportati principalmente plastica e polistirolo.


 “Un’esperienza
edificante e molto proficua sia per l’ambiente che per i ragazzi
partecipanti- spiega Leonardo Palumbo, referente scout del gruppo AGESCI
di San Marco in Lamis-. Sono stati raccolti 100 sacchi di spazzatura,
la maggior parte costituita da plastica. Come ogni anno siamo scesi in
campo con doveroso spirito di servizio per una delle perle più preziose
del Mediterraneo che, a fronte delle esigue risorse economiche a
disposizione, è vessata da tanti problemi legati alla gestione e alla
manutenzione. Ma – prosegue Palumbo-, siamo ancor più orgogliosi dello
spirito educativo trasmesso alle giovani generazioni alle quali è quanto
mai necessario infondere i valori del rispetto della natura e delle sue
risorse. Per tutta questa serie di motivi siamo grati al Parco
Nazionale del Gargano che sta profondendo numerosi sforzi in questa
direzione e per il futuro, vista la pragmaticità e la sensibilità
dell’Ente, siamo ancor più fiduciosi per le benefiche ricadute sul
territorio e sulla popolazione di tali azioni”.

Viva
soddisfazione è stata espressa da Stefano Pecorella, Commissario del
Parco Nazionale del Gargano, che sin dal suo insediamento ha deciso di
puntare su una concreta azione di protezione e valorizzazione delle
Diomedee, come dimostra la condivisione con la popolazione tremitese e
l’approvazione, dopo 22 anni dalla sua istituzione, del disciplinare
dell’Area Marina Protetta. “L’iniziativa del gruppo Scout e’ il segno
tangibile di quella coscienza civile di cui e’ portatrice
l’associazionismo volontario, sensibile alle tematiche ambientali e non
solo. Per chi, come me, ha fatto parte per anni di questa associazione
non può che essere motivo di orgoglio verificare come i valori della
solidarieta’ e dell’amicizia dei ragazzi scouts e per l’ambiente siano
piu’ forti e solidi con il passare del tempo che, invece ci abitua
sempre piu’ ad atteggiamenti egoistici. In particolare – aggiunge
Pecorella -, l’AGESCI utilizza il metodo scout per attuare la propria
proposta educativa e lo scoutismo ha come elemento fondamentale la vita
all’aperto e l’attività di pulizia ambientale è uno strumento utilizzato
per educare i giovani al rispetto della natura. Il lavoro di questi
volenterosi ragazzi non va dissipato e, quindi, ogni cittadino e
visitatore delle Tremiti, spogliandosi delle logiche divoratrici e
consumistiche dell’era moderna, deve imparare a diventare custode e
promotore di questo paradiso. Io continuo a confidare nei giovani e
nella loro voglia di cambiamento, perché il Gargano ha bisogno di
loro”.

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.