Vai al contenuto

Il 23 marzo 1950 a San Severo

Carcere di Lucera, foto microstorie.net

Il 23 marzo 1950 i lavoratori di San Severo insorsero contro le forze di polizia, alzando barricate e assaltando le armerie e la sede del MSI. Gli scontri causarono un morto e circa quaranta feriti tra civili e militari, e l’esercito occupò coi carri armati le principali vie della città. Nei giorni seguenti, coll’accusa di insurrezione armata contro i poteri dello Stato, furono arrestate centottantaquattro persone, assolte e rilasciate dopo il processo, un anno dopo.
 
 

Il venditrè di màrzo
succèssë ‘na rruwínë pë ddu bbèllë Sanzëvírë.
Nnànd’â Càmmëra del lavórë
vulèvënë ccídë a li lavoratórë.

‘U cummëssàrjë e Ffratèllë
hànnë pèrzë ‘i cërëvèlle a ndërrugà li fëmënèllë.
Avèvën’a dícë ccúmë dëcévë jìssë
pë rrëstà li comunìstë.

Alleghèt’è jjút’a Rrómë,
purtètë ‘i connutètë dë li pòvërë carcërètë,
ha ppëgghjètë la parólë:
– Caccètë fórë li lavoratórë.

Ha ppëgghjètë la parólë:
– L’avítë mìssë jìndë pë ppèn’e llavórë.

Per saperne di più
I bambini adottati..i treni del sorriso 

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.