Ancora danni ambientali e paesaggistici alla Gattarella di Vieste

Foto di Vincenzo Rizzi

Foto e segnalazione di Vincenzo Rizzi

AGGIORNAMENTO 5 MAGGIO:

Abbiamo contattato il presidente del Parco Nazionale del Gargano su twitter; ci ha risposto “Verificheremo la correttezza dell’intervento, che mi auguro attrezzato, se in area protetta, dal Parco”.
Ringraziamo pubblicamente il presidente per la celere risposta.

E dopo le tubature sospette anche la torre cinquecentesca della Gattarella è stata attaccata da alcune costruzioni abusive.
Gli operatori turistici del Gargano dovrebbero essere i primi a capire
l’importanza della tutela ambientale ma invece sono spesso i primi a
provocare danni ingenti al paesaggio, al mare e ai beni architettonici
che gli consentono di vivere di turismo. Paradossi all’italiana…

Vedi anche “Grotte di Peschici usate come discarica da ristoranti ed hotel”

Per ora non siamo ancora riusciti a capire se il Parco Nazionale del Gargano e la Guardia Forestale siano a conoscenza del danno perpetrato ma vi terremo aggiornati (ricordandovi che la zona è stata colpita dall’incendio del 2007 quindi non è nemmeno edificabile, escludendo il fatto che ci siano già mille vincoli)….comunque voi continuate a seguirci come sempre!

Foto di Vincenzo Rizzi

Ringraziamo Vincenzo Rizzi per averci concesso l’utilizzo delle sue foto

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

1 commento su “Ancora danni ambientali e paesaggistici alla Gattarella di Vieste”

  1. Salve finalmente qualcuno si e´accorto di questo nuovo scempio. Parlo della torre cinquecentesca. Speriamo che davvero riusciate ad evitare lénnesimo abuso. Continuate cosi´. Angelo Torre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *