Vai al contenuto

Annibale venne sul Gargano!?

Le prime tracce della località garganica di Pulsano risalgono ai tempi di Annibale; infatti è noto che questi soggiornò in Puglia occupandola dopo la vittoria di Canne e nella prosecuzione della guerra contro Roma. Secondo alcuni storiografi il generale cartaginese si recò spesso nella zona di Siponto e specialmente a Pulsano, ove fece erigere una robusta costruzione quadrata subito dopo lo scontro di Canne del 216 a.C. detta ancora oggi “Torre di Annibale”   da Pulsano e l’ordine monastico pulsanese, 1953, Ciro Angelillis

Non abbiamo trovato altre informazioni a riguardo.

Aggiornamento 15 ottobre 2012: su facebook riceviamo commenti che parlano di tombe dei soldati cartaginesi a San Salvatore e Santa Restituta. Cercheremo altre informazioni a proposito.

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

4 commenti su “Annibale venne sul Gargano!?”

  1. Mi risultano da informazioni del dottor Izzo che ha anche trattato l'argomento con una pubblicazio documentata sulla battaglia di Canne, avvenuta nella zona pianeggiante sotto Troia dove vi sono moltissime tombe romane di sepoltura dopo la battaglia e che l'insediamento di Annibale è stato il Subappennino Dauno/Arpitano tra Celle di San Vito e monte San Felice ricco di verde e di fonti d'acqua, per l'approvvigionamento degli elefanti e per l'esercito. Tutto questo confermato anche con prove di percorrenza fatto dal luogo fino a Roma per avvertire della sconfitta dell'esercito Romano, e ancora per dimostrare che la capienza dei due eserciti il luogo attuale non sufficiente a contenere il notevole numero di soldati ma più giusto quello Dauno /Arpitan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.