Vai al contenuto

Prodotti di Puglia, un marchio per identificare le nostre tipicità alimentari fuori regione

AGGIORNAMENTO 18 GENNAIO 2012 A FINE POST
AGGIORNAMENTO LUGLIO 2012 A FINE POST

Il marchio d’area “Prodotti di Puglia” è un marchio collettivo comunitario con indicazione territoriale. Il marchio garantisce la provenienza del prodotto (materia prima e trasformazione) dalla regione Puglia. La garanzia di tale provenienza viene fornita attraverso il sistema di tracciabilità informatizzato che le aziende devono adottare e che consente di risalire con certezza dal prodotto al produttore iniziale.


La Regione Puglia con la registrazione del marchio “Prodotti di Puglia” intende:

  • promuovere e sostenere la produzione, la valorizzazione e la diffusione dei prodotti agro-alimentari che sono realizzati in Puglia;
  • garantire la qualità delle produzioni;
  • sostenere ed incentivare le PMI del settore agricolo ed alimentare nell’uso del marchio “Prodotti di Puglia” per differenziarne i propri prodotti;
  • consentire ai consumatori un’immediata identificazione dei prodotti che sono propri della Puglia, garantire la provenienza e i vari passaggi lungo la filiera;
  • incentivare la costruzione di un sistema di qualità dei prodotti agro-alimentari immediatamente trasferibile al territorio nel suo complesso, basato su comportamenti virtuosi degli operatori del settore agro-alimentare;
  • promuovere tecniche rispettose dell’ambiente per favorire:
    1. l’eco-compatibilità del processo;
    2. il risparmio energetico;
    3. l’applicazione di tecniche innovative. 

I soggetti licenziatari del marchio possono essere: 

  • imprese agricole in forma singola e associata;
  • le imprese agroalimentari in forma singola o associata che ricadono nelle definizioni della CE di micro imprese e di PMI;

Le imprese devono soddisfare le seguenti condizioni:

  • svolgere la loro attività produttiva all’interno del territorio regionale; 
  • le produzioni per le quali è possibile concedere l’uso del Marchio “Prodotti di Puglia” dovranno essere prodotte esclusivamente all’interno del territorio regionale.

I controlli per l’utilizzo del marchio collettivo “Prodotti di Puglia” sono svolti da un soggetto terzo.
Le attività di controllo sono effettuate mediante verifiche ispettive (ispezioni) presso tutti i soggetti richiedenti l’uso del marchio con frequenza annuale salvo esigenze di controlli supplementari che vengono stabilite dalla Regione.

Per saperne di più basta recarsi sul sito istituzionale della regione Puglia a questo indirizzo 

AGGIORNAMENTO 18 GENNAIO 2012
AGGIORNAMENTO LUGLIO 2012 

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2012

 

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.