Vai al contenuto

In Puglia ritorna la cultura delle piante officinali con l’associazione La Mandragora


L’associazione
socio-culturale “La Mandragora” nasce in Puglia nel maggio 2013 con lo
scopo di promuovere e diffondere l’antica cultura delle piante.
L’associazione è nata da una visione comune di tre persone differenti, ognuna con una propria individualità. L’energia dei nostri tempi, di gente che lavora per un presente ed futuro migliore, ci attraversa e ci influenza. E così anche il passato, la forte visione di alcuni uomini e donne, ci arriva ancora oggi e ci ispira. Nicola racconta: avevo appena terminato gli studi all’università, dopo una ricerca approfondita per il luogo del tirocinio preferii una piccola ma storica azienda erboristica tra i monti ernici, su Frosinone. L’incontro con Marco Sarandrea, erborista di grande esperienza, è stato decisivo nelle mie scelte di vita. Tornato a casa mi sono preso un po’ di tempo per conoscere più a fondo la nostra terra e le nostre piante autoctone. Durante le lunghe passeggiate nel bosco di Bitonto con Francesca prendeva forma la nostra visione. Francesca è l’anima femminile del nostro progetto, che viene da un vissuto differente dal mio. Il suo è più un temperamento artistico, sognatore ed intuitivo.

 Poi è arrivato Adriano, che ha competenze di gestione e organizzazione. Lui era l’anello mancante probabilmente. Le nostre diversità si sono unite e così è nato tutto. E’ nato questo piccolo germoglio che stiamo curando e nutrendo con pazienza e fiducia.

Uno dei principali obiettivi dell’associazione è quello di diffondere l’antica conoscenza delle piante officinali, anzitutto locali, il loro utilizzo e validità al giorno d’oggi, fornire un’alternativa di cura e prevenzione lì dove è possibile. Cerchiamo di partire dalla grande tradizione, specialmente da quella mediterranea, attingere dagli insegnamenti dei grandi maestri del passato, per poi svilupparli, adattarli ai nostri tempi. Quello su cui stiamo lavorando adesso è la realizzazione del vero e proprio centro “Mandragora”, creare una solida base, con coltivazioni di officinali ed aromatiche ed un laboratorio per la trasformazione, e da questa base far partire poi molti altri diversi progetti. Quello che più ci sta a cuore è sperimentare uno stile di vita che possa farci progredire come esseri umani, il non accontentarci di quello che ci hanno fatto credere sia l’unico modello di vita possibile, ma di ricercare e nutrire le nostri visioni migliori, i nostri sogni di un presente più profondo e consapevole.

Pagina facebook

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

1 commento su “In Puglia ritorna la cultura delle piante officinali con l’associazione La Mandragora”

  1. E' molto interessante tutto ciò che fate riguardo l'erboristeria. Personalmente cerco di saperne qualcosa ma non vado oltre che a qualche erbetta. Ricordo che mia nonna faceva parecchie cose con le erbe, ma ero troppo piccolo per approfittare della sua incredibile conoscenza. Peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *