Diario di esplorazione di due romani amanti del Gargano

Grazie ai social network ormai sta diventando abbastanza noto il fatto che il Gargano custodisca tanti gioielli, luoghi nascosti pieni di fascino e storia, spesso difficili da raggiungere per la posizione isolata e impervia.
Ma, ovviamente c’è chi non si scoraggia, come fanno due visitatori abituali, romani, amanti del Gargano. La coppia avventurosa è quella di Maria Grazia e suo marito, “Nozzolone”, che ad ogni festa trovano occasione di tornare.
Appunti e gps alla mano partono da Roma ed esplorano i valloni di Monte Sant’Angelo, le grotte nei boschi garganici e chi più ne ha più ne metta.
Insomma, conoscono il Gargano molto meglio della maggior parte degli abitanti stessi, anzi, loro lo amano profondamente!
Un lungo diario di viaggio testimonia l’attaccamento alla nostra terra; non mi resta che lasciarvi alla lettura che riserva anche tristi constatazioni, come quella sul diffuso fenomeno dell’abbandono di rifiuti in natura.

Link diario di esplorazione sul Gargano

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *