Amato Gargano Nube nefasta di arida cenere

Amato Gargano Nube nefasta di arida cenere, asciuga i terreni d’incolta sterpaglia. Il resto di flora ingoiato dal fuoco, sembra sterco arato da poco. Non c’è più vita che possa abitare, desolati sentieri ormai abbandonati dall’uomo incapace di rispettare, le semplici regole dei suoi antenati. La natura ribelle chiede vendetta, uccide e ricorda ai suoi abitanti, che ogni azione fatta a suo contro, sarà giudicata nell’ultimo scontro.

di Manuel Scenach

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *