Vai al contenuto

Abbazia di Kalena, la legge dice che le proprietà private devono essere espropriate se nuocciono al decoro della città o alle ragioni dell’arte o della storia ma sul Gargano…

Art. 838 c.c. 
Espropriazione di beni che interessano la produzione nazionale o di prevalente interesse pubblico

Salve le disposizioni delle leggi penali e di polizia, nonché (le norme dell’ordinamento corporativo e) le disposizioni particolari concernenti beni determinati, quando il proprietario abbandona la conservazione, la coltivazione o l’esercizio di beni che interessano la produzione nazionale, in modo da nuocere gravemente alle esigenze della produzione stessa, può farsi luogo all’espropriazione dei beni da parte dell’autorità amministrativa, premesso il pagamento di una giusta indennità.

La stessa disposizione si applica se il deperimento dei beni ha per effetto di nuocere gravemente al decoro delle città o alle ragioni dell’arte, della storia o della sanità pubblica.

 

1000 anni di storia delle mani di privati…e abbandonati nel degrado…
Abbazia di Kalena, Peschici
Abbazia di Kalena, Peschici  

Casi simili sul Gargano ce ne sono a iosa…segnalate pure!

Altre info qui

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a Wordpress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.

1 commento su “Abbazia di Kalena, la legge dice che le proprietà private devono essere espropriate se nuocciono al decoro della città o alle ragioni dell’arte o della storia ma sul Gargano…”

  1. abbiamo nelle ns. terre native, da viestano, tanta natura tanta bellezze,e non li sappiamo valorizzare si pensa solo alle colate di cemento soffocando la mamma natura difendiamoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.