Vandalizzate anche le ultime testimonianze della transumanza in Capitanata

Foto di Michel Di Bari Questo titolo, realizzato 291 anni fa, stava ad indicare il limite territoriale di una “locazione,” porzione di terra dove gli animali svernavano durante la transumanza, e precisamente della locazione di Candelaro . Un pezzo di storia abbandonato alle intemperie e ai vandali come si può vedere in questa recente foto di Alex de Muzio…un messaggio di amore che è messaggio di una morte simbolica per il patrimonio culturale della nostra terra, sempre messo all’ultimo posto tra le priorità di istituzioni e cittadini. Cippo Il Titolo – Torre di Cola Sollicito Regia Locazione di Candelaro – 1726  Foto di Luciano Sorricaro Mappa della locatione di Candelaro tratta dall’Atlante Michele

Leggi tutto »

A settembre GarganoNaTour amplia l’offerta turistica del Parco Nazionale del Gargano

Escursioni in natura, lezioni pratiche di fotografia, esperti di scienze naturali e gastronomia Cosa possono fare i turisti sul Gargano a settembre? È la domanda alla quale risponde il progetto GarganoNaTour che, nato a dicembre dello scorso anno, ha proposto escursioni fotografiche negli angoli nascosti del promontorio fino agli inizi dell’estate. Ora ritorna e lo fa in grande grazie a “InPuglia365”, un finanziamento di PugliaPromozione (l’agenzia del turismo della Regione Puglia) rivolto a chi “crea” offerta turistica per allungare la stagione turistica. L’idea iniziale nasce quasi per caso grazie a Facebook dove si incrociano una guida turistica appassionata di fotografia e un fotografo appassionato di escursionismo. Da lì a concretizzare ci hanno messo davvero poco Domenico Antonacci e Giuseppe Bruno, riscuotendo subito un notevole successo grazie al loro impegno per la promozione sui social network e al loro stile informale e sbarazzino ma sempre professionale. Sono 6 le escursioni gratuite che propongono in 3 diversi weekend di settembre, un modo nuovo di scoprire i paesaggi meno noti del Gargano sfruttando la fotografia come mezzo di osservazione delle bellezze del territorio attraverso itinerari slow. A supportarli degli esperti che racconteranno delle curiosità, di volta in volta di una diversa tematica delle scienze naturali, dalla geologia alla botanica fino alla fauna contribuendo a trasmettere l’importanza dei valori del Parco Nazionale del Gargano. Tutte le informazioni saranno trasmesse in modo leggero e non accademico lasciando spazio alle proprie sensazioni di percezione del paesaggio circostante. L’iniziativa si rivolge ai turisti, agli sportivi, agli appassionati di natura e/o storia, ai fotografi amatoriali e ai curiosi che vogliono conoscere meglio il territorio pugliese. Non mancheranno momenti di degustazione dei prodotti gastronomici autentici del Gargano con il supporto delle aziende locali come Gargantua e l’Azienda zootecnica Palumbo. Il prossimo weekend 2 e 3 settembre GarganoNaTour comincia con

Leggi tutto »

Avviso pubblico Regione Puglia per promuovere iniziative di antimafia sociale

Con tutto il trambusto sulla mafia del Gargano nessuno parla di questo avviso pubblico emanato dalla Regione Puglia il 10 agosto: Cantieri Innovativi di Antimafia Sociale: Educazione alla Cittadinanza Attiva e Miglioramento del Tessuto Urbano – Approvazione dell’avviso pubblico Sconfiggere la mafia non è solo compito delle forze dell’ordine, dello Stato, ma sopratutto della cittadinanza!

Leggi tutto »

Una Stele Daunia da Londra al Gargano – 24 agosto Castello di Monte Sant’Angelo

A Monte Sant’Angelo il reperto archeologico acquistato all’asta grazie alle donazioni del “popolo del web” Arriverà giovedì sera nel castello di Monte Sant’Angelo la stele daunia messa in vendita a marzo da una nota casa di aste londinese e acquistata grazie al contributo di tanti cittadini che hanno partecipato alla campagna di crowdfunding della Fondazione Apulia Felix. La fondazione, presieduta dal professor Giuliano Volpe, raccolse subito l’input di alcuni giovani attivi sul territorio, Domenico Moretti e Domenico Antonacci, facendosi carico di tutte le procedure tecniche e amministrative necessarie per riportare l’oggetto a Foggia. Un ritorno quindi, quello della stele, forse “sfuggita” alle vie legali dell’archeologia per alimentare il mercato clandestino nel quale la provincia di Foggia riveste il triste primato di area maggiormente depredata dai cosiddetti tombaroli. Armati di scavatori e picconi, i criminali dell’archeologia devastano i siti archeologici della Daunia alla ricerca di materiali preziosi da immettere sul mercato, spesso in percorsi che li portano fuori dall’Italia, in Svizzera e poi alle case d’asta internazionali con tanto di documentazione che ne attesta la legittima proprietà. Un fenomeno gravissimo, tanto che si parla di archeo-mafie, verso il quale questa iniziativa vuole sensibilizzare la cittadinanza attraverso un tour della stele, prima esposta al museo archeologico di Herdonia in occasione della sua inaugurazione e ora a Monte Sant’Angelo. In occasione della mostra della stele di giovedì 24, alle 19 sarà intavolato un dibattito tra il prof. Giuliano Volpe, Presidente Fondazione Apulia Felix onlus, la dott.ssa Simonetta Bonomi, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio BAT e Foggia, Michelangela Stefano, Comandante Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bari e Domenico Moretti, Presidente Centro Studi Storico Archeologici del Gargano e tra i promotori dell’iniziativa del crowdfunding; a moderare il giornalista Gennaro Tedesco. L’evento, organizzato dal Centro Studi Storico Archeologici del Gargano in collaborazione con la

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.