Vai al contenuto

Amara terra mia su Google+..aggiungici alle tue “cerchie”

Già da qualche mese siamo su Google+, la nuova rete sociale di Google che, attiva da settembre 2011, è già una grande realtà. Vuoi dare un’occhiata al nostro nuovo canale social? Questa è la pagina di Amara terra mia su Google+. Perchè essere presenti, oltre che su Facebook e Twitter, anche su Google+? Le reti sociali hanno oramai un ruolo importante nel processo di diffusione delle informazioni: oltre a comunicare è però importante farlo bene, ed in questo Google+ può aiutare molto. La nuova rete sociale di BigG ci ha convinto, e vogliamo spiegarti perchè. Un “cerchio” per gli amici. Google+ sfrutta una delle caratteristiche più utili e magari meno utilizzate di Facebook: la possibilità di dividere i propri contatti in gruppi (lavoro, amici, turismo…) e poter così inviare i messaggi in forma selettiva ad uno o più di questi sottoinsiemi. In Google+ questi gruppi, utilissimi per segmentare l’invio delle informazioni, si chiamano “Cerchie”.   Controlla la tua privacy. Curioso come su Google+ non esista un profilo privato o “lucchettato” come su twitter: su questa rete sociale si applicano le regole comuni della privacy di Google anche se, grazie al sistema delle cerchie, è semplicissimo decidere chi potrà leggere i tuoi aggiornamenti e chi invece potrà leggere solo il tuo nome. Zero pubblicità! Google+ è l’unica rete sociale di successo che non include – almeno per ora –  pubblicità nelle sue pagine. Questo si traduce in un’esperienza social più gradevole per l’utente. Ma che belle fotografie. Le galleria d’immagini su Google+ si visualizzano a schermo intero. Questo fa della nuova rete sociale un ottimo strumento per la condivisione e la visualizzazione delle fotografie. Facciamo una videoconferenza? L’enorme know-how di Google ha resolo facile e naturale l’introduzione delle videoconferenze tra due o più persone alla volta. È una funzionalità che, anche

Leggi tutto »

Tremiti, PUNTO E A CAPO! Ne abbiamo le anfore spaccate…

Anfore nel “Museo” delle Isole Tremiti da TREMITI PUNTO E A CAPO Non è che portiamo sfiga noi, è che stiamo proprio messi male su questo benedetto Gargano…queste sono anfore con centinaia, migliaia di anni….che fine hanno fatto? Quelle che non sono state rubate sono ridotte a pezzi sul pavimento di questo pseudomuseo mai aperto. Allora PUNTO E A CAPO! Altre info 

Leggi tutto »

Ancora danni ambientali e paesaggistici alla Gattarella di Vieste

Foto di Vincenzo Rizzi Foto e segnalazione di Vincenzo Rizzi AGGIORNAMENTO 5 MAGGIO: Abbiamo contattato il presidente del Parco Nazionale del Gargano su twitter; ci ha risposto “Verificheremo la correttezza dell’intervento, che mi auguro attrezzato, se in area protetta, dal Parco”. Ringraziamo pubblicamente il presidente per la celere risposta. E dopo le tubature sospette anche la torre cinquecentesca della Gattarella è stata attaccata da alcune costruzioni abusive. Gli operatori turistici del Gargano dovrebbero essere i primi a capire l’importanza della tutela ambientale ma invece sono spesso i primi a provocare danni ingenti al paesaggio, al mare e ai beni architettonici che gli consentono di vivere di turismo. Paradossi all’italiana… Vedi anche “Grotte di Peschici usate come discarica da ristoranti ed hotel” Per ora non siamo ancora riusciti a capire se il Parco Nazionale del Gargano e la Guardia Forestale siano a conoscenza del danno perpetrato ma vi terremo aggiornati (ricordandovi che la zona è stata colpita dall’incendio del 2007 quindi non è nemmeno edificabile, escludendo il fatto che ci siano già mille vincoli)….comunque voi continuate a seguirci come sempre! Foto di Vincenzo Rizzi Ringraziamo Vincenzo Rizzi per averci concesso l’utilizzo delle sue foto

Leggi tutto »

Rilievo 3d del centro storico di Vico del Gargano

Il comune di Vico del Gargano ha affidato nel 2010 un incarico di rilievo 2D/3D di parte del centro storico e di alcuni ipogei (grotte) alla ditta pugliese DIGITARCA s.n.c. per un totale di circa 12.000€ (vedi la documentazione ufficiale). I lavori, eseguiti con lo scopo della conoscenza e messa in sicurezza delle aree urbane a rischio di stabilità statica, sono stati ultimati e sarebbe bello poterli visionare online, magari sul sito del comune. Intanto, per farci un’idea di cosa stiamo parlando potete vedere questi due video: nel primo vedrete un esempio di lavoro effettuato dalla ditta DIGITARCA su Castel del Monte, nel secondo invece un rilievo di alcuni ipogei di Matera. Un altro lavoro del genere è stato eseguito a Monte Pucci qualche anno fa, sempre in relazione al rischio idrogeologico (in questo caso della falesia). Per saperne di più visita il sito O vedi il video Un post simile  

Leggi tutto »

VIDEO Documentario francese “Italie” 1960 – Carpino (Film La Legge), Isole Tremiti, Peschici (trabucco)

Italie, Voyage sans passeport Flânerie en Italie, des salines des îles Egades en Sicile, en passant par le village de Carpino dans les Pouilles, les Iles Tremiti, et les îles éoliennes. 22/10/1960 Su un sito francese ho trovato questo interessante video-documentario in francese girato presumibilmente dalla stessa troupe del film “La legge”; compaiono Carpino, Peschici con la pesca dal trabucco e le Isole Tremiti. Buona visione! Grazie a Walter Di Pierro  In passato abbiamo pubblicato decine di video dell’Istituto Luce, per vederli digita “istituto luce” nella casella di ricerca in alto a destra. PER CONOSCERE TUTTI I FILM GIRATI SUL GARGANO ED IN CAPITANATA CLICCA QUI

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.