Vai al contenuto

Matteo Salvatore soccombe ancora al potere del padrone

Apprendiamo dal blog No inceneritore Tressanti che il concerto “Il bene mio” che si terrà questa sera a Manfredonia è stato per la gran parte finanziato dalla società E.T.A. S.P.A. del Gruppo Marcegaglia, proprietaria dell’inceneritore in accensione nonostante le denunce e il ricorso al Presidente della Repubblica. Leggiamo dal blog : E’ proprio vero che ormai non c’è più rispetto per nessuno, nemmeno per la memoria di un grande poeta popolare come Matteo Salvatore che ha vissuto una vita di stenti, anche per il riconoscimento della sua carriera artistica. Di lui, Italo Calvino disse una volta che le sue parole non erano mai state inventate da nessuno. Oggi le uniche parole possibili sono di sdegno e indignazione.   e noi di Amara terra mia condividiamo appieno…. Per sapere di più leggi qui

Leggi tutto »

Siamo tutti in un grande set cinematografico, regista Bruno Vespa

Sono Giampiero Riccardo e ieri sera sono stato testimone oculare dell’ennesima disinformazione di massa. Ieri sera durante la puntata di ‘Porta a Porta’ in Piazza Valignani a Chieti è stato montato un vero e proprio set cinematografico, con mezzi dell’esercito e militari che simulavano di spalare la neve. Appena è partito il collegamento con la trasmissione di Vespa è partita la sceneggiata, che consisteva di far credere che i militari stiano ripulendo Chieti dalla neve. La città è ancora in ginocchio e ci sono quartieri periferici ancora isolati.  Vi preghiamo di condividere, grazie.

Leggi tutto »

Segnala cosa non va in città con il tuo smartphone!

Abbiamo già parlato dell’app per smartphone Decoro Urbano qualche mese fa ma oggi vogliamo proporvi altre due applicazioni che faranno di voi dei cittadini “attivi; si tratta di tassa.li e di AccadeQui, la prima che ti permette di segnalare in modo anonimo episodi di evasione fiscale (es. negozianti che non fanno scontrini…), la seconda, uscita da pochissimi giorni (meno di 50 download ancora su Android) che permette di segnalare disagi, crimini e problemi della tua città. Link market Android: Decoro Urbano Tassa.li AccadeQui Link iTunes Store: Decoro Urbano Tassa.li AccadeQui Ricordiamo che la cosa migliore da fare è denunciare un eventuale episodio illecito alle autorità competenti dato che una segnalazione su questi programmi non ha alcun valore legale AGGIORNAMENTO GENNAIO 2013: http://q-cumber.org/ E’ arrivata l’era della trasparenza AGGIORNAMENTO MAGGIO 2013: Siamo sicure, l’app per le donne   

Leggi tutto »

Cagnano Varano firma intesa con l’Università per valorizzare i Pannoni

Foto Antonacci D.S. L’amministrazione comunale di Cagnano Varano ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Università di Foggia per “valorizzare il patrimonio artistico e i Beni culturali” presenti sul proprio territorio. Un’intesa che va nella direzione giusta per dare visibilità ad eccellenze artistiche e culturali di notevole spessore e, strano ma vero, patrimonio sconosciuto a molti. Un elenco abbastanza lungo che parte dal parco archeologico “I Pannonì”, distante poco più di quattro chilometri dal centro urbano, ma vicinissimo dalla Laguna di Varano. In questa area, ricca di grotte, sono stati recuperati reperti che potrebbero essere datati tra il V e il VII secolo d.C. Non solo, è ipotizzabile la presenza di un ìpogeo funerario paleocristiano insieme a resti di un antico “villaggio rupestre”, che presenta casette e grotte. Gli studiosi ritengono che la zona sia stata abitata da popolazioni fermatesi nella zona proprio perchè ricca di sorgenti. Da ricordare ancora la necropoli in località “Bagni”, che s’affaccia sulla parte meridionale della laguna, risalente all’Età del Ferro, dove sono state recuperate una ventina di tombe, all’interno delle quali c’erano ciotole, anelli in bronzo, fibule spiraliformi. Altro insediamento risalente all’età del Bronzo è ubicato in località “Coppa Castedd”’, su un piccolo altopiano che non supera i centro metri, che s’affaccia sempre sulla sponda della laguna.Necropoli che, purtroppo, ha perduto gran parte della sua identità a causa di scavi effettuati nel corso dei secoli. Fonte: Gazzetta di Capitanata Ecco alcune foto della località Bagno, dove sono localizzate queste grotte chiamate in dialetto cagnanese “pannun”. Francesco Granatiero fa risalire l’etimologia del termine a un deverbale del lat. pàndere ‘aprire, spalancare’, se non al lat. pandus ‘curvo, concavo’. A partire da qualche anno la zona è interessata da crolli della parete tufacea che rendono molto pericoloso la visita alle grotte rupestri; nella zona, inoltre, anni fa

Leggi tutto »

VIDEO – Con Carmine De Padova alla scoperta degli arbereshe di Puglia

  Alla scoperta della comunità arbereshe di San Marzano; il video fa conoscere la figura di De Padova ed il suo metodo di lavoro “pionieristico” (seppur oggi superato…si spera) e solitario alla riscoperta delle tradizioni di una minoranza integratasi nei secoli nel Salento.  Ti potrebbero interessare anche: La Puglia Grecanica, Arbereshe e Franco-provenzale Minoranze linguistiche di Capitanata (Foggia-Puglia) L’abbigliamento antico arbereshe

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.