La storia a rischio, l’emergenza archeologica della Puglia

Oggi vi proponiamo un interessante articolo della settimana scorsa tratto dal quotidiano “la Repubblica”; il tema è incentrato sulla situazione d’emergenza di alcuni siti archeologici pugliesi, buona lettura. Il caso più eclatante è quello di Egnazia dove al posto del parco potrebbe sorgere uno stabilimento balneare: appello di Italia Nostra al ministro Galan Notizie dagli scavi? «Ha una domanda di riserva?» ironizza, non senza una vena d’ amarezza, l’ archeologo Giuliano Volpe, rettore dell’ Università di Foggia. «Il mio maestro Joseph Mertens, docente di Archeologia all’ Ateneo di Lovanio e – racconta – scopritore della città antica di Herdonia, dopo aver lasciato a me la responsabilità degli scavi, dinanzi al disastro di quest’ area che, dopo quarant’ anni di ricerche e ben undici volumi e centinaia di pubblicazioni, resta ancora privata e in stato di abbandono, mi fece una confessione: “L’ unico errore della mia esperienza di archeologo è stato non ricoprire quanto avevo scoperto”». Un paradosso, naturalmente, che la dice lunga sulla considerazione che in Puglia, e più in generale in Italia, è destinata ai tesori della storia. «Nella nostra regione i siti archeologici attrezzati come parchi – spiega Volpe – e quindi dotati di strumenti di valorizzazione e

Leggi tutto »

Ije aulive, la poesia dell’ulivo i Francesco Granatiero

Ie, cèrte, ne mme more, s’a ulive me tramute, oie tèrre, ca nzò mmute i ffrunne assute fore da i rramere verrute, oue sanghe vive angore me scorre nd’a gni nnute, me mboche affore affore. Atèrne u curpë fòrte – da i rrateche na sfite condre u windë la mòrte – déche péce, ie cujéte, ie ch’a u cilë m’avvite, ie ngurpë ngujatéte. Io ulivo – Io, certo, non muoio, / se in ulivo mi trasformi, / terra, ché non sono mute / le foglie germogliate // dai rami vigorosi, / dove sangue vivo ancora / mi scorre in ogni nodo, / m’infuoca in ogni fibra. // Eterno il tronco forte / – dalle radici una sfida / contro il vento di morte – // dono pace, io quieto, / io che al cielo mi avvito, / io in corpo irrequieto. (F. Granatiero) Fonte: Francesco Granatiero

Leggi tutto »

PugliaReality+, vedere la Puglia in realtà aumentata con Android e Iphone

Abbiamo parlato già della realtà aumentata (se ti interessa usa la funzione cerca a destra) con dei post un pò fuori contesto per questo blog ma oggi ne parleremo di nuovo, questa volta rimanendo vicini alle tematiche che affrontiamo solitamente (grazie alla segnalazione dell’ormai “prezioso” Giampietro Piemontese…oh non ne vuole sapere di scrivere su questo blog ahaha 😉 . La Regione Puglia ha rilasciato un applicazione per smartphone basata sulla realtà aumentata, lo scopo principale è quello di aumentare la percezione dei luoghi che il turista visita. PugliaReality+ Una immersione emozionante nelle bellezze della Puglia. Una nuova esperienza di esplorazione del territorio, della natura e della cultura pugliese; alla scoperta delle attrazioni, dei servizi turistici, delle tradizioni. Grazie alla realtà aumentata possiamo guardarci attorno, attraverso la telecamera del nostro smartphone, e scoprire cosa ci circonda in tutto il territorio pugliese. I punti di interesse compaiono intorno a noi a 360 gradi. Cliccando sul segnale virtuale, otteniamo una scheda approfondita. Possiamo viaggiare anche oltre l’apparenza, grazie ai tour virtuali che ricostruiscono l’aspetto del passato di importanti siti archeologici pugliesi. Ci immergiamo virtualmente in antiche città romane, come Egnazia e Herdonia. Visitiamo ville nobiliari, chiese e templi, da Faragola a Canosa. Scopriamo

Leggi tutto »

Due anni fa ci lasciava Antonio Maccarone

“Ci siamo ancora!” Con il gruppo dei cantori di Carpino ha girato l’Italia e anche oltre, ma era dal palco del Carpino Folk Festival (lui lo  aspettava tutto un anno) che Maccarone vedeva passare la sua rivoluzione. Bravo come nessuno a instaurare un feeling col pubblico dominava l’evento. Salutava tutti, “paesani e furestieri”, e poi via con le sue rare doti e il suo tittom della muntanara catturava l’attenzione del pubblico. Abbiamo nobilitato, abbiamo valorizzato Carpino quando una volta eravamo perseguitati. Ci chiamavano “disturbatori”: «Ma questi cafoni non vanno a dormire la notte?!». Ora tutto è cambiato! La nuova generazione ha capito questa vecchia cultura e noi la stiamo rinnovando. In tutto il mondo ci ammirano! Questa è una cultura che era sepolta una volta e noi l’abbiamo risvegliata, grazie a me, Piccininno e Andrea Sacco – dei vecchi! E grazie a questi grandissimi validi giovani! Antonio Maccarone, dal palco del Carpino Folk Festival, 2006 Ufficio Stampa Carpino Folk Festival 

Leggi tutto »

Carpino Folk Festival 2011, i primi nomi del programma!

Sulla Home Page del sito ufficiale iniziano a comparire i primi nome della sedicesima edizione del Carpino Folk Festival… siete tutti invitati dal 4 al 9 Agosto, portate pane e companatico… l’acqua quest’anno la offre il Carpino Folk Festival!  CONDIVIDETE IL MESSAGGIO NEL VOSTRO STATUS DI FACEBOOK, SU TWITTER, OVUNQUE!

Leggi tutto »

Ditelo al Ministro che….

Ditelo al Ministro Stefania Prestigiacomo che l’Unesco ha conferito a Monte S. Angelo il prestigioso riconoscimento di Patrimonio mondiale dell’umanità e che le popolazioni della montagna dell’Arcangelo Michele, difensore spada in mano del bene contro il male, sono più che mai motivate e decise a conservare questo premiatissimo patrimonio culturale e naturale e a trasmetterlo intatto alle future generazioni. Poiché il Ministero dell’Ambiente, che dovrebbe tutelare il mare Adriatico, continua a rilasciare autorizzazioni per le ricerche di idrocarburi, nonostante si sia costituita la Rete nazionale delle associazioni per la difesa e la valorizzazione del mare Adriatico e del mar Ionio. Autorizzazioni che ci parlano, ancora una volta, di istituzioni forti con i deboli interessi pubblici e deboli con i forti interessi privati. Istituzioni spesso infiltrate da una rete indefinita di potentati oligarchici, nuovi e vecchi, organizzata e gestita in maniera tale da rinviare sine die la “questione morale” che, non risolta, rischia di consegnare la storia dei nostri luoghi, delle nostre città, delle nostre vite ad un futuro sempre più incerto e precario.  Ditelo al Ministro che la resistenza umana e intellettuale delle minoranze che cercano, chiedono e rivendicano la soluzione delle problematiche che riguardano il “bene comune” si allargherà,

Leggi tutto »

FOTO: Elicotteri militari in volo per il Gargano

Elicotteri militari da diversi giorni sorvolano il Gargano in cerca di un componente della famiglia Libergolis scomparso una decina di giorni fa (stamattina la sua auto è stata ritrovata intatta in un bosco di Vieste). Ecco alcune foto del passaggio dei mezzi militari su Carpino con arrivo dal bosco Quarto, dove c’è stato un sorvolo di dieci minuti concentrato sulle zone più impervie (sulle “coste”): Sinceramente troviamo l’operazione esagerata, più dagli scopi mediatici e propagandistici che con veri scopi militari…perchè? Ecco la risposta…insomma, si sta cercando di lanciare un messaggio alle popolazioni garganiche…”adesso lo stato c’è ed opera per la vostra sicurezza”

Leggi tutto »

Si è conclusa la campagna di scavi archeologici a Pulsano

ildiariomontanaro.it Si è chiusa qualche settimana fa una nuova campagna scavi che ha interessato l’area dell’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, di grande importanza dal punto di vista architettonico e archeologico. Ildiariomontanaro.it, in esclusiva, ha intervistato la presidente dell’Associazione LRGJ che si è occupata degli scavi. Durante la campagna di scavi svoltasi nel mese di maggio è stata studiata una seconda area di scavi di circa cento metri quadri posta all’estremità est della chiesa. “L’area si è presentata molto complessa sotto il profilo delle interpretazioni archeologiche: sono stati rilevati ed asportati due crolli a seguito dei terremoti; è emerso, inoltre, il restringimento della grande area per un secondo utilizzo presumibilmente durante il possesso dei monaci celestini, vale a dire intorno alla metà del ‘400.” – ha dichiarato, in esclusiva a ildiariomontanaro.it l’Associazione Culturale LRGJ, che si è occupata degli scavi – “Di particolare attenzione ed interpretazione sono gli ambienti emersi sotto i crolli che contengono elementi di grande pregio architettonico. ” Per ulteriori approfondimenti bisognerà attendere che venga terminata la fase di studio e di redazione delle relazioni. Continua qui Un altro articolo:Nel corso delle operazioni di scavo effettuate nel mese di maggio 2011 è stato indagato un secondo sito

Leggi tutto »

Massimo Troisi e Pino Daniele per il capriolo del Gargano

   Altre info a riguardo Stavamo, Pino ed io, in un ristorante sul Gargano. Ci hanno portato una cosa da mangiare. Ma che è? dico io, è proprio buono, è fatto proprio bene… Quasi quasi torniamo a mangiarlo anche domani. Non si può, risponde il proprietario, non ce n’ è più, è un animale in via d’ estinzione. Così abbiamo saputo del capriolo del Gargano”. In questa intervista si può notare un Massimo Troisi attivo ed in prima linea per la salvaguardia del Capriolo del Gargano.   

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.