Con le “liberalizzazioni” del governo….si trivella meglio

AGGIORNAMENTO CON SMENTITA DEL MINISTRO: «Le indiscrezioni relative a norme sulle trivellazioni in mare per le ricerche petrolifere che sarebbero inserite nel cosiddetto ‘decreto liberalizzazioni’, sono prive di fondamento. A questo proposito il ministro dell’Ambiente fa presente che la protezione del mare e delle coste è la priorità del nostro lavoro di queste ore». Il Governo spinge sulle liberalizzazioni, modificato l’articolo 21: al comma 2 si decide che il limite spaziale per le perforazioni in mare passa da 12 a 5 miglia marine, praticamente sottocosta. Pare fatto apposta per il progetto di trivellazione alle isole Tremiti…. …e qualcuno sperava che il governo “salva Italia” impedisse le trivellazioni in Adriatico… Ci vediamo il 21 a Monopoli… Altre info

Leggi tutto »

Il 21 gennaio si manifesta, perchè noi le trivelle non le vogliamo!

Sabato 21 gennaio 2012 – ore 9.00 Monopoli – Piazza Vittorio Emanuele Appuntamento contro le trivellazioni petrolifere e ogni altra forma di attacco al nostro territorio. Denunciamo il reiterato tentativo di attacco al nostro territorio da parte di alcune multinazionali, nonostante le numerose manifestazioni popolari e le dichiarazioni politiche e istituzionali a tutti i livelli avvenute negli ultimi due anni. La Puglia sta cercando l’affermazione di un modello di sviluppo eco-sostenibile del nostro territorio, incompatibile, sul piano politico, economico, sociale e culturale, con la logica della “spremitura nera” dei nostri fondali. Un modello di sviluppo, per la verità, di per sè già incompatibile con i livelli di degrado a cui altre vecchie logiche industriali hanno da tempo sottoposto fin troppe aree della Puglia. Rigettiamo ogni formalismo giuridico-amministrativo, che tenda a presentare come legittimo un percorso amministrativo fondato su autorizzazioni ottenute senza il sostegno del territorio, imposto dall’alto e da lontano, in linea con modelli di sviluppo anacronistici, superati e inaccettabili. I cittadini pugliesi, la società civile, le associazioni, i sindacati, le imprese, le forze politiche le istituzioni locali e regionali, sono tutti invitati ad attivarsi per dare vita a una grande manifestazione in difesa del nostro territorio, che dica no

Leggi tutto »

Caccia e passione della natura sul Gargano

  Ecco tutto l’amore per la natura dei cacciatori e la passione con la quale sentono il loro attaccamento ad essa,in questo video si nota il preziosissimo contributo che questi uomini eccezionali danno alla biodiversità sul Gargano,perchè la caccia rimarrà sempre nei nostri cuori. Un ringraziamento speciale a tutte le guardie forestali che fanno si che questo avvenga tutti gli anni, un grazie al loro infaticabile lavoro per salvaguardare le pinete,i boschi e soprattutto i luoghi che vengono segnalati come mete turistiche sul Gargano, ma soprattutto un ringraziamento di cuore a tutti i nostri politici (ciao Niki), in particolar modo al nostro assessore alle risorse agroalimentari Dario Stefano che ci allieta con le sue approvazioni delle cacce in deroga;infatti quest’ultimo al dannosissimo storno che rischia di fare tabula rasa dei nostri oliveti ha preferito, come anche molti agricoltori,la presenza di quintali di bossoli e piombo affinche’ si produca un olio di qualità ogni anno sempre superiore,grazie,grazie davvero.

Leggi tutto »

Quello che non colsi…carrellata di link 6…

Processo Medioevo mafia del Gargano..le ultime Valorizzazione turistica Pineta Marzini, Vico del Gargano Distretto turistico e creativo della Regione Puglia Guido Meda salva un foggiano dal suicidio 30 comuni del foggiano insieme per risparmiare sull’energia Basta spari vicino l’oasi Lago Salso

Leggi tutto »

FOTO – LA CROAZIA VISTA DAL GARGANO (FORESTA UMBRA)

NOVEMBRE 2012 NUOVE FOTO CROAZIA DA ISCHITELLA   AGGIORNANENTO 15/01/2012 (ANDARE A FINE POST) Molto spesso mi capita di vedere l’Isola di Pelagosa, ma mai mi era successo di vedere le isole della costa croata (oltre 100km di distanza)…il bello è che me ne sono accorto solo rivedendo la foto a casa e rielaborandola per aumentare il contrasto! Foto scattata dalla Foresta Umbra: Peschici, Pelagosa in alto al centro ed Otok Sušac in alto sulla destra. Dettaglio dell’Isola di Pelagosa, sulla destra invece Otok Sušac Sul profilo dell’Isola di Pelagosa una sagoma bianca, il faro abbandonato Per scoprire di quale isola si trattasse ho usato la vista 3d di Google Earth; il profilo dell’immagine è lo stesso della foto (vedi sotto). Distanza approssimativa 104km Sono sicuro che in giorni più limpidi si possano vedere anche Lagosta e le altre isole più lontane che costellano le coste dell’altra parte dell’Adriatico; consideriamo, infatti, che dal Gargano è ben visibile spesso il Gran Sasso, distante 200km contro i 100km di quest’isola (il mare però emette vapore impedendo spesso la vista a queste distanze). Foto di Otok Susac L’Albania vista da Otranto AGGIORNANENTO 15/01/2012 Elaborando ulteriormente la foto ho scoperto che sono visibili altre

Leggi tutto »

L’eremo di Sant’Agostino crolla nella indifferenza di tutti

San Marco in Lamis – l’eremo di Sant’Agostino in agro di San Marco in Lamis, il più grande e suggestivo eremo che si trova nella valle di Stignano. Al suo interno si trovano degli affreschi, o quel che resta, presumibilmente della seconda metà del ‘600. Nell’ultimo decennio gli affreschi si stanno deteriorando in modo repentino a causa delle infiltrazioni che hanno distrutto totalmente gli affreschi presenti nella prima cella, che è irrimediabilmente compromessa. La seconda cella, dove gli affreschi sono quasi intatti, ha vita altrettanto breve, in quanto da come potete ben notare dalle foto, un crollo ha fatto venir meno la parete che guarda a sud, dove vi era un grazioso affresco raffigurante una madonna e che forse non rivedremo mai più nemmeno su una fotografia, in quanto il materiale documentato a nostra conoscenza è inesistente. Per quanto riguarda gli altri affreschi se vi rimarrà qualcosa è grazie ai pochi che hanno cercato di documentare il più possibile, anche se in modo del tutto inadatto. La cosa che fa più rabbia è che tutto ciò si trova in un contesto unico come la via Sacra, a pochi passi dal convento di Stignano e con un percorso accessibile a tutti

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.