Da Mattinata la bottiglia d’olio eco friendly del food designer Andrea Vecera

di Domenico S. Antonacci Non scrivo mai post promozionali ma questa volta non ho potuto evitarlo. A innescare la miccia è stata una semplice e innocua bottiglia di olio d’oliva che ho visto su twitter dal profilo di Antonella Bisceglia. Le “gocce di sassi” riprodotte sulle due versioni della bottiglia, Monsignore e Principe, sono la sintesi di una ricerca formale tra un prodotto pregiato come l’olio extravergine di oliva Bisceglia ed il suo territorio. I sassi che compongono e caratterizzano i tipici muretti intorno agli oliveti pugliesi, con la loro plasticità intrinseca, diventano il perfetto connubio con le gocce d’olio che fluttuano lentamente all’interno della bottiglia. Antonella gestisce l’azienda Maria Cristina Bisceglia di Mattinata seguendo quella che è una tradizione di famiglia dal 1857, la coltivazione dell’olivo. L’Azienda Agricola Maria Cristina Bisceglia è l’espressione della sensibilità e dell’entusiasmo di una nuova generazione, che ha scelto di continuare una tradizione di famiglia dal 1857: la coltivazione dell’olivo. L’obiettivo è stato quello di ottenere un bottiglia elegante perché l’olio è un dono prezioso. Mattinata, con la sua grande piana, è, insieme a Carpino uno dei maggiori paesi produttori di olio d’oliva della Capitanata e della Puglia intera. Inutile parlarvi dell’olio del Gargano…

Leggi tutto »

Ancora il Gargano dallo spazio

di Domenico S. Antonacci Quanto ci piace parlare del Gargano visto dallo spazio! Oggi un’altra piccola chicca di cui siamo venuti a conoscenza tramite Giulia, cagnanese che vive a Torino da molti anni (mia cugina). Nel 2007 venne lanciato in orbita l’innovativo satellite Cosmo-Skymed; ebbene, la prima foto scattata dal satellite ritrae proprio il Gargano e precisamente il Lago di Varano! Probabilmente l’operatore era del luogo e voleva verificare la corrispondenza delle immagini con la realtà? 2 luglio 2007, la prima foto del satellite ritrae il Gargano Altre info sul satellite Skymed qui

Leggi tutto »

Ciao Rocco, ciao Lucio

Oggi ho ripescato questo scritto dal sito Garganonews; si tratta di una lettera di Lucio Dalla e mi piace immaginare che sia lui a leggerla ad un’altra persona importante per il Gargano e scomparsa il 1° marzo di tanti anni fa, Rocco Draicchio, un carpinese e un genio che diede inizio a qualcosa che sarebbe cresciuto grazie alla tenacia di poche persone, il Carpino Folk Festival. D.S.A. Questa è una delle tante sere ai piedi del Gargano, a Foggia, come mille altre volte o a Manfredonia o Mattinata, benedetta dal sole e dalla luce che ti riempie gli occhi ma non li ferisce, ma anche a Monte Sant’Angelo tra il fresco delle rocce e il respiro degli ulivi, fra case medievali della bianca dignità del tempo e della memoria rinnovata tra il gotico romanico e longobardo che vuole dire so…prattutto pugliese.Pugliese dei miracoli, dei nomi e dei diavoli, del misticismo e della laica allegria del vento sempre complice e al servizio del pastore e dell’ulivo che suda il caldo dell’estate più bella, più blu di cielo e più bianca di luce che c’è. Io sono anni che vengo tra queste terre benedette e uniche, vengo perchè non so o perchè

Leggi tutto »

Nuova Writer? Eccomi!

Salve a tutti, mi chiamo Valentina, ho 22 anni, studio Relazioni Internazionali a Napoli.Sono nata e cresciuta in un paesotto del Gargano:assolato, pettegolo quanto basta, circondato dalla natura selvaggia, con un bellissimo centro storico (poco valorizzato) e un castello Normanno-Aragonese in vendita su e-bay;San Nicandro Garganico.  Visto che comincerò a scrivere anche io sul blog vi elenco quelle che sono le mie molteplici e spesso “futili” passioni:c’è quella per l’arabo, quella per i dialetti, quella per le piante  officinali, la passione per i “riti” che si tramandano di Nonna in figlia e quella per la buona cucina. Mi fermo altrimenti non la smetto più. Non sempre riuscirò ad esservi utile, ma ci proverò!A presto!!!

Leggi tutto »

VIDEO – Monte Sant’Angelo anni ’60, l’emigrazione

Un video messo a disposizione dal Diario Montanaro sull’emigrazione da Monte Sant’Angelo negli anni ’60. Al minuto 17 un bambino di 10 anni che lavora in una grotta, fa “lu zucar”. Nella parte finale il video non si vede; è possibile ascoltare un bambino cantare un sonetto tipico di Monte Sant’Angelo.

Leggi tutto »

La maglia del blog Amara terra mia

Cosa ne pensate? Vi piace?……ne abbiamo fatta stampare una come prova ma se avremo riscontri positivi da parte vostra potremmo farne preparare altre. Lasciate il vostro nome e sarete ricontattati da me quando manderò in stampa le maglie (a manica corta e bianche per ora). Il prezzo si dovrebbe aggirare intorno alle 10€ a maglia (appena il prezzo per ripagare i costi, poi se volete fare un’offerta…hihi). Commentate qui sotto o su facebook.

Leggi tutto »

Dalla terra della Murgia, 50 anni fa un farmaco anticancro

dal sito centrostudinatura.it La Daunomicina Una ricorrenza che ricorda l´importanza di tutelare la biodiversità. Nicola Montepulciano, responsabile cittadino del WWF Andria ricorda l´importante scoperta avvenuta esattamente mezzo secolo fa e lancia una proposta alle Istituzioni competenti: ‘Sono trascorsi oltre cinquant’anni da quando alcuni ricercatori della Farmitalia- Carlo Erba, (famosa industria di ricerca farmaceutica italiana), isolarono da un campione di terra raccolto a Castel del Monte (Andria), un microfungo chiamato Streptomyces peucetius o Streptomyces coeruleorubidus. Da questo ricavarono un antibiotico ritenuto utile per combattere varie malattie infettive e gli fu dato il nome di Daunomicina, (perché, così si legge, ricavato dal microfungo scoperto in quella parte della Puglia anticamente chiamata Daunia)‘. ‘Ben presto si accorsero che questo antibiotico agiva contro alcune cellule tumorali e avviarono altre ricerche. Concluse le quali fu possibile nel 1963 presentare al mondo un valido farmaco anticancro. Quindi, esattamente cinquant’anni fa. Da questo farmaco, in seguito, se ne ricavò un altro, l’Adriamicina,e poi ancora altri. Fu una gloria della ricerca scientifica italiana. Il 2013 è un anno pieno di ricorrenze e molti hanno cercato di elencare tutte quelle possibili. (Dai 700 anni della nascita di Boccaccio ai 200 di quella di Verdi. Dai cinquant’anni della morte di

Leggi tutto »

FOTO – Trekking archeologico, la Necropoli di Monte Pucci a Vico del Gargano

di Domenico Sergio Antonacci Oggi vi portiamo sulla Necropoli di Monte Pucci, nel Parco Nazionale del Gargano, un suggestivo sito di interesse storico e naturalistico affacciato al mare che vi farà conoscere un lato nascosto della Montagna del Sole. La necropoli di Monte Pucci si trova lungo la SS89 tra San Menaio e Peschici e precisamente vicino al capolinea della linea delle Ferrovie del Gargano. Conosciuta già dalla fine dell’800 grazie agli studi di uno storico locale, Giuseppe del Viscio, è stata saccheggiata da persone senza scrupoli nel corso degli anni e fino allo scorso anno si trovava in uno stato di abbandono totale tanto da renderne difficile addirittura la localizzazione a causa della fitta vegetazione di macchia mediterranea che copriva le grotte all’interno delle quali si trovano le numerose tombe. Nel 2011 è stato messo in atto il progetto di “Tutela e Valorizzazione storico-archeologico-ambientale della Necropoli Paleocristiana di Monte Pucci” (finanziato con fondi della Regione Puglia –Servizio Beni Culturali-, “Risorse P.O.R. Puglia 2000-2006, FESR Asse II –Risorse Culturali- Misura 2.1” per l’ importo di €. 510 204,0) Le opere di scavo archeologico hanno coinvolto solamente uno dei tantissimi ipogei, quello indicato con il numero 24; all’interno sono state trovate numerose

Leggi tutto »

ATTENZIONE! Questo blog si è trasferito da Blosgpot a WordPress in data 16/01/2020.
Se dovessi riscontrare immagini mancanti, post incompleti o altri problemi causati dalla procedura di trasferimento, sei pregato di segnalarlo a info@amaraterramia.it, te ne sarò grato.